...

«Le panchine rosse sono state pensate come simbolo di rifiuto della violenza nei confronti delle donne. Un segno permanente di memoria e speranza che, a partire dalle scuole, può diffondersi in ogni luogo delle nostre città». Così la consigliera provinciale con delega alle Pari opportunità Laura Sestili, intervenuta oggi a Civitanova all’inaugurazione della panchina rossa. Una nuova panchina rossa in via Guerrazzi, nel Parco Baden Powell sulla quale è apposta una targa con una frase di Alda Merini: "ma da queste profonde ferite usciranno farfalle libere". Una visita alla panchina in Piazza Cecchetti, e tante rose rosse e bianche per dire no alla violenza contro le donne.






...

Fiamme in autostrada. Verso le 8.30 un furgone che stava percorrendo l’A14 in direzione sud ha preso fuoco a poche centinaia di metri dal casello di Civitanova. Il conducente, accortosi del fumo nero che stava sprigionando il mezzo, si è accostato sulla corsia di emergenza ed è uscito dallo stesso. Nessun problema particolare per la circolazione viaria.








...

Un uomo è morto sotto gli occhi dei bagnanti nel tardo pomeriggio odierno. Si è accasciato a terra colpito da un malore nel tratto di spiaggia tra gli stabilimenti balneari Filippo e Aloha e a nulla sono serviti i soccorsi del 118 e delle forze dell’ordine.




















...

“Sport e Cultura”. Incontro con il campione Giorgio Viscione e il maestro d’arte Sandro Bisonni, alunni del filosofo Giorgio Agamben, al circolo polivalente Energym di Civitanova. Lo sport è salute, benessere ma soprattutto è cultura e socialità! Sono queste le parole con cui ha iniziato l’esponente del movimento Io Apro Rinascimento – Vittorio Sgarbi.


...

E due. Eurobuilding ha deciso di presentare un secondo ricorso sul progetto di riqualificazione del porto. Dopo aver chiesto l’annullamento della delibera con la quale il consiglio comunale aveva detto no al cosiddetto "Porto Dubai”, stavolta i legali dell’impresa di Umberto Antonelli mettono nel mirino la mancata pubblicazione in albo pretorio da parte del Comune della domanda di concessione demaniale pluriennale presentata.




...

Fabrizio Ciarapica va al contrattacco sul caso del fuori onda registrato e reso pubblico da Silvia Squadroni. Il sindaco aveva annunciato qualche settimana fa che avrebbe valutato eventuali azioni legali insieme ai suoi avvocati e nei giorni scorsi ecco la mossa: è stato presentato un esposto alla Procura di Macerata. Le ipotesi di reato sollevate parlano di diffamazione, violazione della privacy e anche la possibilità di manipolazione del video con un montaggio ad hoc.