SEI IN > VIVERE CIVITANOVA >
articolo

Negozi: pulizia e sanificazione degli ambienti comuni

3' di lettura
4

Un negozio accogliente è pulito conquista subito la fiducia dei clienti.

La pulizia nei locali pubblici viene sempre giudicata perché è la prima cosa che si nota. Ci sono interventi quotidiani ed altri che si eseguono di tanto in tanto, ma che sono fondamentali per la buona tenuta dell’aspetto del locale stesso.

Attualmente sono ancora molto richieste le sanificazioni che hanno permesso di diminuire i contagi del Covid, ma che hanno mostrato altri vantaggi. La sanificazione è una pulizia che si esegua in modo approfondito e dove spesso si utilizza il vapore acqueo. Quest’ultimo elimina qualsiasi tipologia di batterio e spora, come la muffa. Nei negozi che ne hanno fatto uso di frequente si nota immediatamente un ottimo aspetto, pulizia e buono odore. Pareti, pavimenti, vernici e perfino i vetri sono più puliti e in ottimo stato.

Ovviamente la Pulizia negozi è diversa in base alla vendita che si esegue, ma cerchiamo di individuare quelle che sono necessarie.

AMBIENTI COMUNI NEGOZI

I negozi sono dei luoghi fisici di vendita dove ci sono prodotti che sono esposti e che si provano. La presenza dei camerini indica un luogo dove i clienti possono provare l’abbigliamento o gli accessori e quindi sono spesso sporchi. La grande quantità di clientela ci porta ad avere comunque una serie di sporcizie che si debbono eliminare con sanificazioni.

La verità è che ognuno di noi trasporta batteri. Durante la giornata il nostro corpo rilascia odori, non sempre si fa una doccia prima di andare a fare compre oppure c’è chi ha problemi di funghi sulla pelle o sui piedi. Dato che le situazioni sono diverse non possiamo non pensare che si corre il rischio che nei camerini ci siano sporcizie e cattivi odori che allontanano i clienti invece di convincerli a provare. Quindi la pulizia con sanificazione, anche giornaliera, è un intervento indispensabile.

I servizi igienici, cioè i bagni, che sono messi a disposizione del pubblico debbono subire una pulizia che sia di almeno una volta al giorno con sanificazione oppure 2 volte al giorno per pulizia generale. In caso di bagni che sono rivolti solo ai dipendenti è necessario comunque pulirli una volta al giorno.

Arriviamo poi agli scaffali e ai banconi che sono da ritenersi come aree comuni poiché i clienti possono toccarle in più occasioni.

Impianti luce e atmosfera interna

La luce in un negozio è spesso artificiale ed è importante perché crea una certa atmosfera. I faretti, luci al Led e altre tipologie di illuminazione, rischiano di sporcarsi di polveri interne e di insetti. Il calore che si sprigiona dalla luce si ha a che fare con una maggiore aderenza delle polveri che rischiano addirittura di diventare collosi. Dopo qualche mese si ha un’illuminazione opaca o ambrata. Si nota facilmente che le luci sono sporche oppure l’insegna esterna non è visibile per la sporcizia data dall’esterno.

La pulizia è quindi necessaria, ma con una maggiore attenzione. Le luci non debbono essere accese da almeno un’ora per evitare che ci sia il calore che comprometta l’intervento e faccia correre dei rischi di ustione agli operai che stanno lavorando.



Questo è un articolo pubblicato il 15-05-2024 alle 19:15 sul giornale del 15 maggio 2024 - 4 letture



qrcode