SEI IN > VIVERE CIVITANOVA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Illuminazione pubblica: risparmio di 727mila euro negli ultimi 2 anni con la gestione in house di Atac

4' di lettura
188

La sostituzione dei lampioni con lampade a led ha generato una diminuzione dei consumi di oltre il 45% nel biennio 2022-2023 rispetto al 2018.

Un risparmio energetico sull’illuminazione pubblica che ha portato ad un risparmio economico di 727mila euro negli ultimi due anni. Molti apparecchi sono stati efficientati nel 2023 pertanto il completo vantaggio si avrà nel 2024. Ma solamente per avere una stima del risparmio energetico, basta confrontare i consumi novembre e dicembre 2023 pari a 46.778 kwh con quelli stesso periodo del 2018 pari a 986.042 kwh: si evince un risparmio del 54%. Sono i risultati contenuti nei report sulla gestione degli impianti di illuminazione di Civitanova, servizio che dal 1 dicembre del 2020 è affidato in house all’Atac. Ad illustrarli, il presidente di Atac spa insieme ai componenti del consiglio di amministrazione. All’appuntamento ha preso parte anche il sindaco Fabrizio Ciarapica. Nelle relazioni, redatte dal responsabile dell’area tecnica Roberto Guarneri e dall’ingegner Gianni Foresi dell’ufficio tecnico, il 2018 è l’anno preso in considerazione nella definizione del progetto “in house”.

La gestione degli impianti di illuminazione pubblica del Comune di Civitanova comprende: opere di manutenzione straordinaria ed efficientamento energetico mediante la sostituzione di pali ammalorati; rifacimento elettrodotti e quadri elettrici vetusti; sostituzione degli apparecchi illuminanti con nuovi ad alta efficienza a led. Per quest’ultima operazione, Atac ha predisposto un piano triennale per la completa sostituzione con tipologia Led di tutti gli apparecchi illuminanti. Per la fornitura delle lampade, esperita una gara (base d’asta 1.827.787,50 euro) aggiudicata dalla Aec per 850.103,97 euro (ribasso d’asta del 53,49%). Nel 2022 è iniziata la fase di sostituzione delle lampade, con un piano articolato per zone e quartieri. Importo dei lavori (da aggiungere alla spesa per la fornitura) di 452.000 euro. Da inizio efficientamento, quindi nel biennio 2022-2023, sono stati installati 6.584 apparecchi di illuminazione led, la cui potenza totale è di circa 333 kW, a fronte di una potenza installata pre-sostituzione di tali apparecchi di circa 1.054 kW. Nel Comune di Civitanova risultano (al 31/12/2023) un totale di 9.636 apparecchi di illuminazione, di cui 8.637 a led (quasi il 90%). Restano ancora da efficientare i punti luce di via Versilia, via Santa Rita e limitrofe, contrada Migliarino, viale Quattro Novembre, vialetto nord e sud di piazza XX Settembre, alcune torri faro per un totale di circa mille apparecchi.

Oltre all’intervento di efficientamento, è iniziata, nel 2021, una campagna di sostituzione dei pali ammalorati e potenzialmente pericolosi che ha interessato quasi tutti i quartieri della città. 440 i pali sostituiti (62 nel 2021; 102 nel 2022 e 276 nel 2023) per una spesa complessiva di 658mila euro. Nell’anno in corso sono già stati approvati dal Cda i seguenti interventi di cambio pali: vie Papa Giovanni XXIII, Manzoni, Giacosa e Macchiavelli per 88.500,49 euro; vie Verga, Pascarella, Ungaretti, Deledda, Quasimodo, Boiardo e Cardarelli per 59.195,10 euro; vialetti piazza XX settembre e viale Vittorio Veneto per 21.408,66; lungomare nord per 12.580 euro.

Risultati commentati così dal sindaco Ciarapica: «Sono la dimostrazione della capacità di Atac. Quando siamo arrivati, nel 2017, abbiamo trovato direttive che portavano l’azienda in ben altre direzioni: chi ci ha preceduto aveva iniziato a vendere settori della multiutility. I bilanci di alcuni servizi chiudevano in perdita. Abbiamo revocati gli atti precedenti e scelto la gestione in house per l’illuminazione pubblica. Abbiamo creduto in Atac che oggi è un esempio di azienda pubblica virtuosa».

Queste, invece, le parole del presidente di Atac Massimo Belvederesi: «Stiamo portando a compimento il progetto riguardante l’illuminazione pubblica, partito con il rinnovo della convenzione con il Comune per questo servizio. Un grazie va all’ingegner Foresi che ha predisposto la gara. Oggi Civitanova risparmia sull’illuminazione sia in termini energetici che di spesa. Ma la soddisfazione più grande è aver dimostrato che Atac lavora per i cittadini, come una moderna multiutility deve fare». Gli fa eco il vicepresidente Ottavio Brini: «Eravamo partiti con qualche perplessità di fronte ad un investimento così grande. Non è stato un percorso facile, ci sono state aziende escluse dalla fornitura delle lampade a led che hanno fatto ricorso. Però abbiamo sempre creduto in quel che facevamo e i fatti ci hanno dato ragione. L’obiettivo era arrivare a tagliare il consumo sull’illuminazione pubblica del 48% in 3 anni: siamo arrivati al 54% in 2 anni. Grazie al sindaco per la fiducia». Infine le parole di Federica Bianchini, consigliera di Atac: «Tra le nostre competenze, c’è anche la manutenzione straordinaria, in particolare dei pali della luce e dei quadri elettrici danneggiati. Abbiamo provveduto alla loro sostituzione che è importante dal punto di vista della sicurezza per i cittadini».

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereCivitanova oppure aggiungere il numero 376 0316331 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”.
Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-04-2024 alle 18:07 sul giornale del 22 aprile 2024 - 188 letture






qrcode