SEI IN > VIVERE CIVITANOVA > CRONACA
comunicato stampa

Aggrediscono e minacciano con due coltelli i clienti di un locale, nei guai tre tunisini

1' di lettura
596

Tre cittadini di origine tunisina di età compresa tra 29 e 37 anni sono stati colpiti da altrettanti provvedimenti di DACUR emessi dal Questore della Provincia di Macerata.

I predetti alcune settimane fa si erano resi responsabili di atti di violenza a Civitanova Marche allorchè, all’interno di un locale, erano venuti a lite con alcuni avventori che tentavano di aggredire minacciandoli e successivamente con il personale addetto alla sicurezza del locale che interveniva riuscendo a fare uscire i tre dal locale. Tuttavia dopo alcuni minuti i tre, avendo visto uscire dal locale alcuni degli avventori con i quali erano venuti a lite poco prima, erano rientrati in contatto con i predetti dando vita ad un inseguimento a piedi per le vie del centro.

Nella circostanza due dei tre cittadini tunisini impugnavano due coltelli e solo l’intervento della “Volante” del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Civitanova Marche consentiva di bloccare i tre aggressori che venivano tutti denunciati all’A.G. per il reato di minaccia aggravata. Due di questi venivano altresì denunciati per il porto di strumenti atti ad offendere.

Per i fatti di cui sopra tutti sono stati inoltre colpiti da provvedimenti di DACUR (divieto di accesso alle aree urbane) emessi dal Questore, con i quali viene fatto divieto di frequentare tutti gli esercizi pubblici del centro e del lungomare di Civitanova Marche per il periodo di due anni.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereCivitanova oppure aggiungere il numero 376 0316331 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”.
Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-02-2024 alle 17:50 sul giornale del 22 febbraio 2024 - 596 letture






qrcode