SEI IN > VIVERE CIVITANOVA > POLITICA
comunicato stampa

Recanati: Rinnovo Servizio Ispettori Ambientali, quali sono i risultati dell'attività svolta?

4' di lettura
44

Il 2024 sarà un anno importante per la gestione integrata dei rifiuti urbani affidata, sin dal 2014, a Cosmari Srl nella modalità “in House Providing” nel Territorio dell'ATO n.3 - Provincia di Macerata.

Brutta notizia: ci saranno degli aumenti tariffari anche per la città di Recanati, dove già si paga di più rispetto agli altri comuni della provincia.

Ricordiamo che i recanatesi, da oltre 10 anni, pagano interamente il costo dei microchip sui sacchetti della raccolta differenziata, e sono stati presi in giro con la favola della tariffa puntuale che, ad oggi, ancora non è partita e con le condizioni attuali mai partirà. Il costo dei microchip si aggira sui 108.000,00 € annui circa, per una spesa media approssimativa per famiglia recanatese di circa 300€. E in cambio di quale servizio? In cambio di nulla! Questo importo secondo noi andrebbe rimborsato ai cittadini in qualche modo da quei politici comunali delle passate amministrazioni e pure di quella attuale che hanno voluto e sostenuto caparbiamente questa scelta, ma che sembra non si siano attivati riguardo all'avvio della tariffa puntuale.

Per i recanatesi, inoltre, da circa un anno la TARI è più costosa rispetto a quella degli altri comuni limitrofi per via dell'ulteriore costo dovuto al nuovo servizio degli ispettori ambientali fornito dal Cosmari Srl.

La Convenzione tra il Comune di Recanati e la società Cosmari Srl, firmata in data 18/01/2023, è stata prontamente rinnovata fino al 31/12/2024 con stessi patti e condizioni. Le motivazioni del rinnovo? Vengono "considerati i risultati positivi del Servizio di Ispettori Ambientali svolto dalle figure professionali del Cosmari Srl in ordine alla prevenzione di ogni forma di inquinamento, alla riduzione del fenomeno dell'abbandono di rifiuti di ogni genere sul territorio comunale e alla riduzione dei conferimenti in violazione delle norme vigenti in materia di gestione dei rifiuti”. Ma quali sono questi risultati positivi?

Visto che il Comune di Recanati corrisponde al Cosmari Srl ogni spesa rientrante nel Servizio in oggetto, e che tali costi rientrano nelle spese del servizio integrato dei rifiuti urbani che vanno inserite nel piano economico finanziario (PEF) predisposto e approvato dall'ARERA. Ciò significa che il costo del “Servizio di Ispettori Ambientali” andranno a sommarsi ai costi del servizio di raccolta, recupero, smaltimento, spazzamento e lavaggio strade, pagati integralmente dal Comune di Recanati sulla base del quale viene poi formata e stabilita la tariffa rifiuti pagata dai tutti i cittadini recanatesi.

Curioso è il fatto che nel Regolamento e nella Convenzione non ci sia l'indicazione di relazionare/informare debitamente sia il Consiglio Comunale, sia la cittadinanza sui risultati ottenuti, sulle segnalazioni e sui provvedimenti adottati dagli ispettori ambientali in base a quanto indicato nel Regolamento Comunale che disciplina le competenze, le modalità di svolgimento dell'attività e i doveri degli ispettori stessi. A chi rendono conto costoro?

Un tema fondamentale ed importante della nostra attività politica amministrativa è sicuramente in primo piano la tutela dell'ambiente contro ogni forma d'inquinamento, il decoro della Città e di tutto il territorio comunale.

Proprio per questo e anche con l'obiettivo di aumentare la partecipazione e la collaborazione con la cittadinanza, dando seguito alle loro segnalazioni, con specifica interrogazione abbiamo chiesto al sindaco e all'assessore di competenza di relazionare in Consiglio comunale sull'attività svolta, sui risultati ottenuti, sulle segnalazioni e sui provvedimenti adottati dagli ispettori ambientali in questo primo anno di attività visto che di fatto nulla è stato reso pubblico.

Riteniamo opportuno, inoltre, aggiornare il Regolamento comunale affinché in Consiglio Comunale venga presentata annualmente una relazione sull'attività svolta dagli ispettori ambientali conformandosi così ai principi cardine dell'attività della PA quali: efficacia, buon andamento, pubblicità e trasparenza.

Benito Mariani

Segretario cittadino

Lega Recanati Salvini Premier

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Recanati.
Per Whatsapp aggiungere il numero 366 9926866 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”.
Per Telegram cercare il canale @vivererecanati o cliccare su t.me/vivererecanati.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-02-2024 alle 16:56 sul giornale del 21 febbraio 2024 - 44 letture






qrcode