SEI IN > VIVERE CIVITANOVA > CRONACA
comunicato stampa

Spari contro la finestra dei genitori, deferiti all'A.G. il figlio e l'amico ventenni

2' di lettura
464

Il 17 settembre scorso, verso le ore 07.00, i poliziotti della Volante di Civitanova Marche intervenivano presso l’abitazione di un uomo residente in città il quale poco prima aveva rinvenuto un foro sul vetro della finestra della sua camera da letto compatibile con un foro di proiettile.

L’uomo riferiva che verso le precedenti ore 04:00, mentre si trovava nella sua camera da letto unitamente alla moglie, aveva udito un colpo che lo aveva svegliato di soprassalto. Dopo aver effettuato un controllo per le varie stanze della sua abitazione senza riscontrare nulla di anomalo l’uomo era ritornato a dormire.

Verso le successive ore 06.30, aveva udito nuovamente un colpo analogo, avvedendosi questa volta che, sul vetro della finestra della sua camera da letto vi era la presenza di un foro compatibile con un foro causato da un proiettile.

Dagli immediati accertamenti condotti dai poliziotti del Commissariato di P.S. anche attraverso l’escussione di svariati testimoni, emergeva che nell’ultimo periodo erano sorti dissapori tra il richiedente l’intervento e suo figlio di 20 anni il quale aveva deciso di lasciare la casa familiare per andare a vivere altrove.

Nell’arco di poche ore, anche attraverso la visione del sistema di videosorveglianza del Comune di Civitanova Marche veniva riscontrato il transito di un’autovettura nelle vicinanze della finestra danneggiata in orario compatibile con l’atto intimidatorio. Immediatamente veniva rintracciato l’utilizzatore dell’auto, anch’esso 20enne, amico del figlio del richiedente l’intervento.

La perquisizione operata presso l’abitazione del giovane dava esito negativo mentre all’interno della sua autovettura veniva rinvenuta una carabina ad aria compressa e relativi piombini cal. 4.5, proiettili compatibili con quello sparato contro la finestra i cui frammenti venivano rinvenuti all’interno della camera da letto. Subito dopo veniva rintracciato anche il figlio del richiedente, il quale aveva trascorso la notte in un’abitazione messa a disposizione dal suo amico.

Al termine dell’attività, i due giovani sono stati deferiti all’A.G. per i reati di porto di strumenti atti ad offendere, minaccia aggravata e danneggiamento.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 376 0316331 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”.
Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereCivitanova oppure aggiungere il numero 376 0316331 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”.
Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-09-2023 alle 19:37 sul giornale del 20 settembre 2023 - 464 letture






qrcode