Un piazzale a Toro Seduto, Civitasvolta: "delibera surreale, da bocciare nella forma e nella sostanza"

1' di lettura 14/03/2023 - Da cittadini, senza tessere, vogliamo conoscere le motivazioni fondanti che hanno attivato le proposte dei nomi delle vie, uscite con la delibera di giunta 80, decisamente surreale.

La Costituzione suggerisce che il nome delle vie sia di persone specchiate, del luogo o di particolare pregio per la nostra comunità. Dovrebbero essere un esempio di vita dal valore educativo, non sono un gioco delle parti per promuovere o bocciare le famose ideologie di cui non si vuol parlare.

Noi avremmo cambiato da subito la via intitolata a Balbo, gerarca fascista, nessun merito, se non quello di averci portato alla catastrofe totalitarista. La dittatura comunista ha interessato altre nazioni, non l'Italia. La costituzione è antifascista e i terroristi non dovrebbero avere voce.

Avete bocciato l’intitolazione a Nilde Iotti perché di sinistra e non civitanovese, ma Bartali e gli altri sono di Civitanova? La commissione è a conoscenza che Bartali fu una staffetta partigiana? Conoscete la differenza tra dittatura e totalitarismo, tra genocidio e la shoah? Non conoscete di certo la Costituzione e il ruolo delle istituzioni se scambiate l'amministrazione per una continua campagna elettorale. La delibera è da bocciare nella forma e nella sostanza.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram dei quotidiani Vivere.

Per Whatsapp aggiungere il numero corrispondente alla città desiderata nella propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio "notizie on".

Per Telegram cercare il canale desiderato.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-03-2023 alle 14:16 sul giornale del 15 marzo 2023 - 142 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/dXp2





logoEV
logoEV
qrcode