SEI IN > VIVERE CIVITANOVA > CRONACA
articolo

"Anconetano di m...", il dottor Morresi aggredito al ristorante, è al pronto soccorso

1' di lettura
2416

FERMO - E' lo stesso dermatologo a rendere nota l'incresciosa disavventura avvenuta oggi in un ristorante di Campofilone.

Grave ed inspiegabile episodio capitato oggi al dottor Lorenzo Morresi, noto specialista in dermatologia che esercita presso l'INRCA di Fermo.

Lo riferisce il professionista stesso attraverso il proprio profilo Facebook. All'esterno di un ristorante di Campofilone è stato aggredito dal titolare che gli ha procurato ferite, escoriazioni e gli ha rotto gli occhiali, apostrofandolo con la frase "anconetano di m…".

Lo scatto d'ira del ristoratore sarebbe stato provocato - ma ovviamente né giustificato né spiegato - dal fatto che il dottore, che era al ristorante con un figlio, ha pagato il conto ed è uscito senza consumare il pasto che non era stato di suo gradimento.

A seguito delle ferite il dottore si è dovuto recare al Pronto soccorso dell'Ospedale civile di Fermo dove è stato medicato.

Vicenda ancora più inspiegabile in quanto il dottor Morresi oltre ad essere un professionista competente e stimato da migliaia di suoi pazienti, è anche una persona estremamente simpatica e disponibile con tutti, che spesso risponde e fornisce consigli anche al di fuori dell'orario di lavoro.

È originario di Ancona (è figlio del dottor Arcangelo Morresi, dermatologo ancora più celebre essendo uno dei fondatori, decenni fa, della dermatologia italiana) ma da alcuni anni risiede con la propria famiglia a Campofilone, nel Fermano.

Mentre il dottor Morresi valuterà se adire le vie legali, la redazione di Vivere Fermo gli augura una pronta guarigione.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereCivitanova oppure aggiungere il numero 376 0316331 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”.
Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.





Questo è un articolo pubblicato il 04-02-2023 alle 20:32 sul giornale del 05 febbraio 2023 - 2416 letture


Paolo Bartolomei




qrcode