SEI IN > VIVERE CIVITANOVA > ATTUALITA'
articolo

Premio Felice Chiesa, vince l'Iis Bonifazi: i costumi degli studenti stregano Confindustria Fermo

3' di lettura
96

Bella soddisfazione per l’Iis Bonifazi di Civitanova, che ha visto le classi III e IV dell’indirizzo Turistico e la IV dell’indirizzo Moda venire premiate da Confindustria Fermo con il Premio Felice Chiesa.

Gli studenti dovevano presentare un elaborato accompagnato da una fotografia di un luogo o di un monumento con uno slogan di massimo 10 parole e una breve descrizione. In alternativa realizzare un video lungo non più di un minuto dedicato al luogo da usare come simbolo per il turismo, sempre con uno slogan ficcante. Gli studenti dell’istituto civitanovese hanno puntato sulla fotografia, con uno scatto che ha come cornice il teatro Annibal Caro di Civitanova Alta. Un’ambientazione settecentesca resa giovane dai volti delle studentesse Aurora Compagnucci, Beatrice Budassi, Denisa-Maria Gavrila, Giulia Linardelli, Daniela Dicarlo, che hanno indossato costumi progettati e realizzati dalle compagne dell'indirizzo Moda. A seguirle nel lavoro i docenti Marta Cellini (Fashion Designer), Consolazione Paterniti, Ivano Cozzoli (Graphic Designer), Giuliana Compagnucci (Fashion Designer). Lo slogan scelto è: “Esistono luoghi che non ti aspetti…immersi nell’anima del borgo”.

La seconda edizione del premio, dopo che la prima nel 2021 fu vinta da Gaia Cardinali del Nebbia di Loreto, è stata molto partecipata, con decine di lavori arrivati negli uffici di Confindustria Fermo. «Per questo – spiega il presidente della Piccola industria di Fermo Marco Carassai – abbiamo optato per un ex aequo, aumentando quindi anche la somma finale. Perché tre idee in particolare meritavano di ricevere l’assegno che vuole essere un grazie all’impegno». Oltre all’Iis Bonifazi, due premi sono infatti andati ad alunni dell’Itet Carducci Galilei di Fermo, seguiti dalla dirigente Cristina Corradini.

«La qualità degli elaborati – conclude il presidente di Confindustria Fermo Fabrizio Luciani – ci conferma che siamo sulla strada giusta. Le Marche e la piccola provincia di Fermo hanno bisogno di idee giovani e di stimoli per emergere nel complesso mercato del turismo. La regione ha chiuso il 2022 al quarto posto come reputazione a livello italiano, un segnale di forza che ci spinge ancora di più a proseguire in questa Quick challenge, già siamo al lavoro per la terza edizione, dedicata a un grande uomo che credeva nella sua regione e soprattutto nei giovani. Quelli che come Confindustria cercheremo sempre più di coinvolgere attraverso l’alternanza, il Learning by Doing, il Pmi Day e in ogni occasione in cui le porte delle imprese si apriranno a scuole e università».

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram dei quotidiani Vivere.

Per Whatsapp aggiungere il numero corrispondente alla città desiderata nella propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio "notizie on".

Per Telegram cercare il canale desiderato.

CittàWhatsappTelegram
Ancona350.0532033@VivereAncona
Ascoli353.4149022@VivereAscoli
Camerino340.8701339@VivereCamerino
Civitanova376.0316331@VivereCivitanova
Fabriano376.0081705@VivereFabriano
Fano350.5641864@VivereFano
Fermo351.8341319@VivereFermo
Jesi371.4821733@VivereJesi
Macerata328.6037088@VivereMacerata
Osimo320.7096249@VivereOsimo
Pesaro371.4439462@ViverePesaro
Recanati366.9926866@VivereRecanati
San Benedetto351.8386415@VivereSanBenedetto
Senigallia351.7275553@VivereSenigallia
Urbino371.4499877@VivereUrbino


Questo è un articolo pubblicato il 09-01-2023 alle 16:57 sul giornale del 10 gennaio 2023 - 96 letture






qrcode