Continua l’attenzione verso il disagio dei giovani: appuntamento venerdì 25 novembre all’IIS Da Vinci per promuovere i benefici della giustizia e della comunità

3' di lettura 21/11/2022 - Si svolgerà venerdì 25 novembre, ore 17:00, presso l'Istituto IIS DA VINCI di Civitanova Marche l'importante appuntamento dal titolo "giovani, responsabilità e riparazione. strumenti e benefici della giustizia riparativa". L'incontro vuole affrontare il tema di come dare una risposta positiva a favore dei giovani che si macchiano di un reato, affinché possano avere l’opportunità di “riparare” al danno commesso mettendosi a disposizione della comunità.

Il seminario permetterà di iniziare a riflettere i sui benefici che una forma di giustizia basata sulla riparazione può portare sia alla Comunità tutta sia alle richieste di riconoscimento della vittima, con chi già da alcuni anni sperimenta esperienze oltre l'illecito ed offre proposte di riparazione, lavorando verso una Giustizia di Comunità.

Si tratta di un tema che può apparire specifico e molto tecnico, ma che invece, si pone di grande interesse e di attualità per tutta la comunità e non solo per esperti. L'esperienza sul campo evidenzia che è possibile consentire ai giovani di rafforzare le proprie consapevolezze e conoscenze, aumentare il livello di responsabilizzazione e migliorare le proprie abilità e favorire dell'interna comunità.

I relatori porteranno le loro esperienze per condividere conoscenze e buone prassi: si vuole così stimolare nuove iniziative ed alleanze, che devono coinvolgere educatori, genitori ed l'intera comunità.

L'evento è promosso dal "consorzio Oltre" (una rete di attori del territorio) che già da alcuni anni ha iniziato a lavorare insieme per affrontare le difficoltà dei mondo giovanile e della società, proponendo occasioni di riflessioni ed anche proposte operative.

Gli organizzatori sottolineano che «l'ambito di riflessione non è solo quello della giustizia riparativa, ma più in generale quello della promozione del benessere della comunità. E' sempre più importante stimolare la crescita di consapevolezza e la sensibilità della comunità e dei genitori, ma -soprattutto- è fondamentale collaborare per attivare esperienze concrete e collaborare in rete».

La Caritas Diocesana, nel rinnovare l'invio a partecipare sottolinea proprio che: «quello che si vuole affrontare è tratta di un tema di grande importanza che richiede il coinvolgimento di tutta la comunità: ci vuole la condivisione di educatori, insegnanti, genitori e famiglie. Si tratta di un tema che vede, e che vedrà, sempre di più, la Caritas e le Parrocchie di Civitanova e dei Comuni vicini, parte attiva di questo percorso. Proprio per questo motivo, il seminario è molto rilevante e si pone come occasione per continuare il percorso diretto a favorire la nascita nel territorio locale di un modello una comunità educante e sviluppare “patti educativi di comunità».

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram dei quotidiani Vivere.

Per Whatsapp aggiungere il numero corrispondente alla città desiderata nella propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio "notizie on".

Per Telegram cercare il canale desiderato.

CittàWhatsappTelegram
Ancona350.0532033@VivereAncona
Ascoli353.4149022@VivereAscoli
Camerino340.8701339@VivereCamerino
Civitanova376.0316331@VivereCivitanova
Fabriano376.0081705@VivereFabriano
Fano350.5641864@VivereFano
Fermo351.8341319@VivereFermo
Jesi371.4821733@VivereJesi
Macerata328.6037088@VivereMacerata
Osimo320.7096249@VivereOsimo
Pesaro371.4439462@ViverePesaro
Recanati366.9926866@VivereRecanati
San Benedetto351.8386415@VivereSanBenedetto
Senigallia351.7275553@VivereSenigallia
Urbino371.4499877@VivereUrbino









Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-11-2022 alle 18:42 sul giornale del 22 novembre 2022 - 92 letture

In questo articolo si parla di attualità, caritas, fermo, Caritas Diocesana di Fermo, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dD6Q





logoEV
logoEV