Caos Paolo Ricci, Forza Italia prova a giocare il jolly: "votazione da ripetere, non c'è nemmeno la parità di genere"

3' di lettura 01/10/2022 - Forza Italia chiede di ripetere le votazioni per il cda dell’Asp Paolo Ricci per permettere all’azienda, tanto importante per Civitanova, di operare con un sostegno condiviso.

È unito e compatto il partito di centrodestra, anche in accordo con i vertici provinciali e regionali, nel considerare non valide le votazioni per la nomina del direttivo alla guida del Paolo Ricci, struttura centrale per l’intera città. Durante l’ultimo consiglio comunale, infatti, si sarebbe innescato un cortocircuito che ha impedito che si arrivasse alle votazioni in maniera univoca. «La posizione di Forza Italia è chiara – spiega il coordinatore cittadino Paolo Giannoni – riteniamo che sia giusto ripetere la votazione del punto a causa di un vizio formale. Il Paolo Ricci svolge una funzione basilare nei servizi sanitari e sociali, è importante che il prossimo cda nasca seguendo la metodologia che è stata sempre adottata in passato, a prescindere dai nomi emersi nelle votazioni di ieri».

Proprio per questo motivo, durante il consiglio comunale, la compagine azzurra aveva deciso di abbandonare l’assise, nel desiderio di approfondire il confronto sulle nomine. «Nessuna prova di forza – assicura Giannoni – non è nel nostro stile. Forza Italia è da sempre a favore dell’unità, non delle divisioni. Semplicemente nei giorni scorsi avevamo chiesto un incontro con tutte le forze politiche e civiche di maggioranza per arrivare a delle nomine condivise, per manifestare unità di intenti. Purtroppo, quell’incontro non c’è stato e quindi non ce la siamo sentita di votare un punto su cui non si era discusso adeguatamente».

«Il nostro consigliere si è alzato sperando che ci sarebbe stato un nuovo confronto con il resto della maggioranza – aggiunge il vicesindaco Claudio Morresi – ovviamente anch’io la penso così ma non sono uscito dall’aula perché, in quanto assessore, non avrei comunque potuto votare».

Inoltre, perplessità anche per la composizione del nuovo cda n cui non risulta rispettata la norma della parità di genere visto che è costituito da quattro uomini e una donna. «Non c’è urgenza per queste nomine – prosegue Giannoni – l’attuale cda può rimanere in carica fino all'insediamento del nuovo, non ci sono scadenze imminenti. Vista la situazione non ancora definita sarebbe stato più opportuno rimandare il punto. Infine, si evidenzia che nessuna nomina per il cda del Paolo Ricci è stata indicata da Forza Italia. La prossima settima ci riuniremo come partito per decidere le iniziative da intraprendere».

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram dei quotidiani Vivere.

Per Whatsapp aggiungere il numero corrispondente alla città desiderata nella propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio "notizie on".

Per Telegram cercare il canale desiderato.

CittàWhatsappTelegram
Ancona350.0532033@VivereAncona
Ascoli353.4149022@VivereAscoli
Camerino340.8701339@VivereCamerino
Civitanova376.0316331@VivereCivitanova
Fabriano376.0081705@VivereFabriano
Fano350.5641864@VivereFano
Fermo351.8341319@VivereFermo
Jesi371.4821733@VivereJesi
Macerata328.6037088@VivereMacerata
Osimo320.7096249@VivereOsimo
Pesaro371.4439462@ViverePesaro
Recanati366.9926866@VivereRecanati
San Benedetto351.8386415@VivereSanBenedetto
Senigallia351.7275553@VivereSenigallia
Urbino371.4499877@VivereUrbino





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-10-2022 alle 17:57 sul giornale del 03 ottobre 2022 - 570 letture

In questo articolo si parla di politica, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dtbs





logoEV
logoEV