Recanati: violenta lite in pieno centro, 22enne ferito a coltellate da un 47enne

carabinieri di notte 3' di lettura 30/07/2022 - A poche ore e pochi chilometri dall’omicidio di Alika Ogorchukwu, il Maceratese si macchia di nuovo di sangue. La tragedia, però, è stata evitata in questo caso a Recanati, dove un uomo di 47 anni ha accoltellato un 22enne nato in Italia ma di origini magrebine.

Il fatto è avvenuto attorno all'1 di notte, in vicolo Alemanni, in pieno centro storico. Un gruppo di giovani del posto, insieme ad alcuni studenti che festeggiavano la chiusura del loro campus, si trovavano nei pressi del bar Mirò, sito in via Cavour, e sono stati avvicinati da un uomo che, sconosciuto a tutti e senza apparente giustificato motivo, ha cominciato a dibattere con alcuni di loro perché lamentava di essere stato disturbato, tanto che molti hanno deciso di allontanarsi dal posto per evitare ulteriori problemi. La discussione è andata degenerando e si è protratta fino al vicino vicolo Alemanni dove, inaspettatamente, l’uomo ha tirato fuori un coltello a scatto dalla tasca del suo pantalone ed ha cominciato a colpire al torace ed alla schiena uno dei giovani del gruppo, nonostante i tentativi dei suoi amici di bloccare la sua furia inaudita. L’intervento del gestore del bar è stato risolutivo poiché, richiamato dalle urla dei ragazzi, è accorso immediatamente in strada e, senza alcuna esitazione, ha bloccato e disarmato l’uomo mentre tentava di colpire ancora il ragazzo ormai ferito in più parti del torace e della schiena. Quindi, allertati dai cittadini, sono intervenuti i carabinieri delle Stazioni di Recanati e Porto Recanati che, sulla scorta delle numerose testimonianze acquisite e la visione di alcuni filmati di videosorveglianza, hanno raccolto univoci ed incontrovertibili elementi a carico dell’operaio recanatese, tratto definitivamente in arresto in flagranza con l’ipotesi di reato di tentato omicidio aggravato dai futili motivi e porto abusivo di arma da taglio.

Dopo essere stato a sua volta medicato presso il pronto soccorso dell’ospedale di Civitanova Marche per le escoriazioni cagionate dall’evento, è stato accompagnato al carcere di Ancona Montacuto in attesa dell’udienza di convalida fissata per lunedì. La vittima, invece, è stata dapprima accompagnata all’ospedale di Recanati dove i medici, vista la gravità del suo quadro clinico, hanno trasferito il giovane recanatese al nosocomio Torrette di Ancona, ove è stato subito sottoposto a delicatissimo intervento chirurgico durato per diverse ore, attualmente è in condizioni critiche e prognosi riservata. Il coltello è stato recuperato e sottoposto a sequestro, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram dei quotidiani Vivere.

Per Whatsapp aggiungere il numero corrispondente alla città desiderata nella propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio "notizie on".

Per Telegram cercare il canale desiderato.

CittàWhatsappTelegram
Ancona350.0532033@VivereAncona
Ascoli353.4149022@VivereAscoli
Camerino340.8701339@VivereCamerino
Civitanova376.0316331@VivereCivitanova
Fabriano376.0081705@VivereFabriano
Fano350.5641864@VivereFano
Fermo351.8341319@VivereFermo
Jesi371.4821733@VivereJesi
Macerata328.6037088@VivereMacerata
Osimo320.7096249@VivereOsimo
Pesaro371.4439462@ViverePesaro
Recanati366.9926866@VivereRecanati
San Benedetto351.8386415@VivereSanBenedetto
Senigallia351.7275553@VivereSenigallia
Urbino371.4499877@VivereUrbino

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 376 0316331 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”.
Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.






Questo è un articolo pubblicato il 30-07-2022 alle 15:19 sul giornale del 01 agosto 2022 - 406 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere civitanova, articolo, carabinieri di notte, marco pagliariccio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/diEZ





logoEV
logoEV
logoEV