Ricorso Eurobuilding sul porto, i diportisti: "La Regione espliciti la sua posizione, chiesto un incontro ad Acquaroli"

3' di lettura 24/05/2022 - Il Comitato Direttivo dell’associazione Il Madiere si è riunito per valutare la situazione del porto alla luce del ricorso presentato dalla ditta Eurobilding finalizzato a riproporre l’istanza con la quale aveva chiesto l’acquisizione di tutte le concessioni demaniali dell’area portuale per i prossimi 99 anni.

Il ricorso della ditta Eurobilding, chiamando in causa il giudice per decidere sul diniego opposto dal Comune riguardo l’istanza presentata dalla stessa ditta, pur essendo ampiamente previsto, avvia oggettivamente una nuova fase della vicenda che resta aperta a due diversi scenari.

Nel caso che il giudice respinga la richiesta della Eurobilding convalidando la scelta che ha visto concordi non solo l’amministrazione comunale ma la generalità delle forze politiche e sociali civitanovesi, nonché tutti i candidati sindaci alle prossime elezioni comunali, la vicenda potrà dirsi archiviata e potrà essere ripreso il confronto cittadino sulla futura riqualificazione dell’area portuale.

Nel caso invece che il giudice accolga il ricorso della ditta Eurobilding costringendo il Comune alla pubblicazione della domanda e alla indizione della conferenza dei servizi per una valutazione nel merito, si aprirà uno scenario del tutto nuovo in cui gli attori non saranno più solo quelli che si sono pronunciati fino ad ora (i cittadini che hanno firmato la petizione, l’amministrazione comunale, il consiglio comunale e il Servizio Urbanistica) ma entreranno in gioco nuovi soggetti che fino ad ora non si sono espressi sull’argomento; tra questi il più importante è certamente la Regione Marche che da sempre è investita di un

ruolo determinante nelle scelte che riguardano i porti marchigiani. In questa non auspicabile ma possibile prospettiva il Comitato Direttivo ritiene di fondamentale importanza conoscere oggi l’opinione della Regione Marche riguardo al progetto Eurobilding; ciò non solo nell’interesse del diporto civitanovese minacciato dalla privatizzazione delle proprie concessioni ma dell’intera cittadinanza impegnata in queste settimane a valutare i programmi delle forze politiche riguardo al futuro della propria città.

Per questa ragione il comitato direttivo ha inviato una richiesta di incontro urgente al presidente della Regione Marche per sottoporre le stesse argomentazioni che il Madiere ha già presentato ai candidati sindaci civitanovesi e per acquisire il parere dell’ente sulla vicenda del nostro porto. Certi della disponibilità del Presidente Acquaroli ad ascoltare le nostre richieste come già in passato ha ascoltato con interesse le problematiche sollevate dal diporto civitanovese, il direttivo continuerà a mantenere alta l’attenzione su un argomento che sta a cuore ai 620 soci dei club nautici civitanovesi, alle loro famiglie ed ai tanti amici che frequentano i nostri pontili.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram dei quotidiani Vivere.

Per Whatsapp aggiungere il numero corrispondente alla città desiderata nella propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio "notizie on".

Per Telegram cercare il canale desiderato.

CittàWhatsappTelegram
Ancona350.0532033@VivereAncona
Ascoli353.4149022@VivereAscoli
Camerino340.8701339@VivereCamerino
Civitanova376.0316331@VivereCivitanova
Fabriano376.0081705@VivereFabriano
Fano350.5641864@VivereFano
Fermo351.8341319@VivereFermo
Jesi371.4821733@VivereJesi
Macerata328.6037088@VivereMacerata
Osimo320.7096249@VivereOsimo
Pesaro371.4439462@ViverePesaro
Recanati366.9926866@VivereRecanati
San Benedetto351.8386415@VivereSanBenedetto
Senigallia351.7275553@VivereSenigallia
Urbino371.4499877@VivereUrbino





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-05-2022 alle 14:15 sul giornale del 25 maggio 2022 - 233 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c8SZ





logoEV
logoEV