Variante Amadori, Borroni bacchetta Paglialunga: "chieda al Pd, la convenzione la siglò la giunta Corvatta"

2' di lettura 23/05/2022 - «Il candidato Sindaco Paglialunga cerchi in rubrica il numero di Giulio Silenzi e gli chieda spiegazioni in merito alla variante Amadori. Scoprirà tutte le marachelle che in casa Pd sono soliti tenere in gran segreto onde evitare di doverne dare spiegazioni pubbliche».

Queste le dichiarazioni del vicecapogruppo di Fratelli d’Italia al Consiglio regionale delle Marche, Pierpaolo Borroni, in merito alle critiche sulle varianti commerciali che stanno animando la campagna elettorale. «Noi del centrodestra siamo soliti parlare con i fatti e non essere, soprattutto, imprudenti come spesso accade invece al Partito Democratico. E la regola, si conferma. Il candidato sindaco Paglialunga continua a rilasciare a destra e manca dichiarazioni critiche verso l’amministrazione Ciarapica rea, a suo dire, delle varianti commerciali che sono approvate in consiglio comunale. In particolare Paglialunga critica, tra l’altro, la variante Amadori in cui veniva chiesta una variante urbanistica per cambiare destinazione d’uso, da alberghiero a commerciale, di circa metà della volumetria prevista. Eppure sarebbe stato semplice informarsi sulla realtà dei fatti. Infatti, è stato semplice rinvenire una convenzione del 28 marzo 2014 tra Comune, CivitaPark e Progetti Abruzzesi srl in cui all’art. 8Bis veniva messo nero su bianco il cambio di destinazione d’uso da alberghiero a commerciale della lottizzazione. Per di più si legge l’impegno della allora maggioranza targata Pd di portare in Consiglio comunale la variante. Tutto questo fu fatto per riuscire ad ottenere in anticipo 298 mila euro di oneri di urbanizzazione dai lottizzanti che poi furono usati per realizzare l’attuale Palazzetto dello Sport. Lo ribadisco, in quegli anni il sindaco era Corvatta, Giulio Silenzi vicesindaco e Francesco Micucci era assessore all’urbanistica in procinto di essere eletto in Regione. Insomma, per Paglialunga un boomerang. La smetta, quindi, di accreditare al centrodestra la volontà di questa variante commerciale quando la Convenzione fu firmata da Silenzi e Corvatta, e chieda chiarimenti al suo Pd prima di

accreditare responsabilità ad altri».

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram dei quotidiani Vivere.

Per Whatsapp aggiungere il numero corrispondente alla città desiderata nella propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio "notizie on".

Per Telegram cercare il canale desiderato.

CittàWhatsappTelegram
Ancona350.0532033@VivereAncona
Ascoli353.4149022@VivereAscoli
Camerino340.8701339@VivereCamerino
Civitanova376.0316331@VivereCivitanova
Fabriano376.0081705@VivereFabriano
Fano350.5641864@VivereFano
Fermo351.8341319@VivereFermo
Jesi371.4821733@VivereJesi
Macerata328.6037088@VivereMacerata
Osimo320.7096249@VivereOsimo
Pesaro371.4439462@ViverePesaro
Recanati366.9926866@VivereRecanati
San Benedetto351.8386415@VivereSanBenedetto
Senigallia351.7275553@VivereSenigallia
Urbino371.4499877@VivereUrbino






Questo è un articolo pubblicato il 23-05-2022 alle 15:32 sul giornale del 24 maggio 2022 - 151 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c8H4