Lo sdegno di Civitanova Cambia verso il vice di Salvini Crippa: "perché Ciarapica non si dissocia?"

2' di lettura 23/05/2022 - La lista civica Civitanova Cambia esprime il proprio più fermo dissenso e sdegno per le parole pronunciate dal vicesegretario nazionale della Lega, in occasione della presentazione dei candidati che sostengono la candidatura di Ciarapica a sindaco.

Sono diverse le frasi fuori luogo pronunciate da Crippa: con il classico sguardo inferiorizzante di chi ha rimosso i crimini di guerra perpetrati in Libia e in Etiopia, ha paragonato la Civitanova di sei anni fa ai Paesi dell’Africa del nord; ha inoltre citato dei non meglio precisati “valori centrali” che “gli altri” (ma gli altri chi?) vogliono sostituire con persone che vengono dall’altra parte del mondo e si accontentano di 3,5 euro all’ora.

Non vogliamo fare retorica a buon mercato, ma su quest’ultima dichiarazione sentiamo il dovere di soffermarci perché il valore della vita umana non ammette graduatorie. Dalla recente relazione della “Commissione parlamentare di inchiesta sulle condizioni di lavoro in Italia, sullo sfruttamento e sulla sicurezza nei luoghi di lavoro pubblici e privati” emerge un quadro a dir poco desolante. Si riporta che «il tema dello sfruttamento del lavoro si concentra nel settore agricolo, dove maggiormente si registra lavoro irregolare con ricorso a manodopera sottopagata, priva di condizioni di lavoro e umane dignitose, di provenienza extracomunitaria”. In particolare questa condizione «grava sulle lavoratrici per lavori faticosi, per condizioni, orari, retribuzioni». Dalle rare denunce presentate, si evince la totale rassegnazione e sfiducia nelle istituzioni, ma per Crippa i lavoratori sfruttati, con retribuzioni da fame, precari, ricattabili e senza diritti civili riconosciuti, semplicemente si accontentano!

Ormai ci stiamo abituando a tutto, anche alla sofferenza umana sacrificata sull’altare della più becera propaganda politica! Stupisce che il sindaco Ciarapica, che oggi si riscopre moderato solo per opportunismo politico, non abbia sentito il dovere di dissociarsi dalle sconcertanti parole pronunciate dal vicesegretario della Lega perché probabilmente pensa che certe narrazioni possano essere elettoralmente redditizie. Noi invece, sentiamo ancora il dovere di indignarci, e siamo convinti che i civitanovesi siano migliori di chi li rappresenta.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram dei quotidiani Vivere.

Per Whatsapp aggiungere il numero corrispondente alla città desiderata nella propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio "notizie on".

Per Telegram cercare il canale desiderato.

CittàWhatsappTelegram
Ancona350.0532033@VivereAncona
Ascoli353.4149022@VivereAscoli
Camerino340.8701339@VivereCamerino
Civitanova376.0316331@VivereCivitanova
Fabriano376.0081705@VivereFabriano
Fano350.5641864@VivereFano
Fermo351.8341319@VivereFermo
Jesi371.4821733@VivereJesi
Macerata328.6037088@VivereMacerata
Osimo320.7096249@VivereOsimo
Pesaro371.4439462@ViverePesaro
Recanati366.9926866@VivereRecanati
San Benedetto351.8386415@VivereSanBenedetto
Senigallia351.7275553@VivereSenigallia
Urbino371.4499877@VivereUrbino





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-05-2022 alle 10:06 sul giornale del 24 maggio 2022 - 182 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c8C5





logoEV
logoEV