Vince Civitanova rilancia la sfida e vara il vincolo di mandato, sul fuori onda di Ciarapica: "andava evitato, ma sono solo chiacchiere da bar"

6' di lettura 24/04/2022 - «Un impegno morale di fronte agli elettori, pur sapendo che a livello legale è carta straccia». Vince Civitanova è la prima forza politica a presentare la rosa dei 24 nomi che andrà a comporre la sua lista in vista delle prossime elezioni comunali e lo fa mettendo come garanzia di fedeltà alla linea il vincolo di mandato.

Il gruppo nato ormai un decennio fa (era la vigilia delle elezioni del 2012), presente quasi al completo, si è svelato in mattinata al Caffè Servidei di Fontespina: la stessa location che aveva scelto qualche settimana fa il gruppo Civitanova Il Nostro Futuro per annunciare la sua confluenza all’interno di Fratelli d’Italia. Un gruppo profondamente rinnovato, visto che saranno ben 18 su 24 i candidati alla prima esperienza politica, ma cui garantisce continuità il gruppo alla sua testa: dal vicesindaco uscente Fausto Troiani, leader della formazione, all’assessore al bilancio Roberta Belletti, passando per i due consiglieri comunali uscenti Simone Garbuglia e Marino Mercuri e la new entry Raffaele Delle Fave, avvocato maceratese che aveva corso alle Regionali 2020 in quota Forza Italia, fianco a fianco con il sindaco Fabrizio Ciarapica.

Un segno in più di una apertura al mondo moderato che ha voluto evidenziare lo stesso Troiani. «Siamo nati nel 2012 come esuli dalla dissoluzione di Alleanza Nazionale che non si riconoscevano né nella Lega né in Fratelli d’Italia, ma strada facendo ci siamo sempre più aperti anche al mondo liberale, centrista e repubblicano – ha rivendicato l’assessore all’urbanistica – crediamo in una destra che guarda al futuro, non al passato. Io fascista? Non ho problemi a dire che da ragazzo avevo la tessera del Movimento Sociale, ma rievocare quello spettro serve solo ai nostri oppositori per tattiche elettorali. Io sono nato nel ’58, col fascismo non avrei potuto e non ho mai avuto a che fare, le persone col passare degli anni crescono e si evolvono».

Anche stavolta, secondo Troiani, ci sarebbe stato spazio anche per provare a comporre una seconda lista. Ma non si è voluto ripetere l’errore del 2017. «Allora demmo una mano a completarne una che però non era sotto nostro diretto controllo e abbiamo visto com’è andata a finire: quando si sciolgono troppo le trecce ai cavalli poi capitano queste cose – riflette Troiani parlando dei numerosi cambi di casacca che sono anche alla base della scelta del vincolo di mandato – stavolta abbiamo preferito puntare decisi su una lista sola, ma forte e radicata, anche a costo di sacrificare la gente in esubero che avremmo con noi. Il vincolo di mandato, anche se sappiamo che non ha valore legale, vuole essere una forma di rispetto per l’elettore e una garanzia in più per la tenuta della coalizione».

Sulla vittoria di Ciarapica (uscito nel 2020 da Vince Civitanova per aderire a Forza Italia), il vicesindaco non ha dubbi. «Tutti i sondaggi commissionati dicono che siamo avanti con ampio margine – svela Troiani – l’obiettivo prima di tutto è che vinca la coalizione, se poi ci sapremo confermare prima forza come cinque anni fa ben venga. L’amministrazione uscente ha fatto molto, ma soprattutto ha impostato delle situazioni e delle opere che troveranno compimento nei prossimi cinque anni: penso al Varco, al riammagliamento, al Borgo marinaro e ad altro ancora che troverete nel programma che stiamo finendo di definire in questi giorni. Per questo credo che una continuità amministrativa sia necessaria: abbiamo l’occasione di fare di Civitanova una città che, pur quando arriverà a 60 mila abitanti, resti a misura d’uomo».

Impossibile, però, non parlare anche del video svelato ieri da Silvia Squadroni (che nel 2012 fu candidata proprio in quota Vince Civitanova), risalente a due anni fa, nel quale Ciarapica, Morresi e il segretario Morosi parlano della gestione di progetti e appalti in un fuori onda di un consiglio comunale in videoconferenza. «E’ evidente che poteva e doveva essere evitato, ma sono solo chiacchiere da bar, non ci vedo nulla di eclatante – glissa Troiani – capisco anche che certa opposizione lo cavalchi per suo tornaconto, ma non mi sembra ci siano nemmeno particolari rilievi a livello legale».

Questa la lista completa:

  1. Aggarbati Paola, dipendente azienda privata
  2. Annesi Matteo, medico chirurgo
  3. Belletti Roberta, commercialista
  4. Biritognolo Agnese, pediatra
  5. Capozucca Pierluigi, artigiano
  6. Catucci Daniel, autotrasportatore
  7. Conduraru Petru, dirigente di azienda
  8. Delle Fave Raffaele, avvocato
  9. D’Urso Alessandro, imprenditore
  10. Garbuglia Simone, libero professionista
  11. Giampaoli Massimo, artigiano
  12. Mercuri Marino Paolo, pensionato
  13. Paci Nicola, pescatore
  14. Paolucci Luca, studente
  15. Piccinelli Paolo, libero professionista
  16. Pizzarulli Roberta, avvocato
  17. Porcelli Luciana Alessandra, dipendente Asur
  18. Rinaldelli Silvio, imprenditore
  19. Sanginesi Laura, assicuratrice
  20. Santolini Angelica, libero professionista
  21. Sopi Esmeralda, infermiera professionista
  22. Trementozzi Emanuele, dirigente società sportiva
  23. Fausto Troiani, medico chirurgo
  24. Paola Verolini, giornalista

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram dei quotidiani Vivere.

Per Whatsapp aggiungere il numero corrispondente alla città desiderata nella propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio "notizie on".

Per Telegram cercare il canale desiderato.

Città

Whatsapp

Telegram

Ancona

350.0532033

@VivereAncona

Ascoli

353.4149022

@VivereAscoli

Camerino

340.8701339

@VivereCamerino

Civitanova

376.0316331

@VivereCivitanova

Fabriano

376.0081705

@VivereFabriano

Fano

350.5641864

@VivereFano

Fermo

351.8341319

@VivereFermo

Jesi

371.4821733

@VivereJesi

Macerata

328.6037088

@VivereMacerata

Osimo

320.7096249

@VivereOsimo

Pesaro

371.4439462

@ViverePesaro

Recanati

366.9926866

@VivereRecanati

San Benedetto

351.8386415

@VivereSanBenedetto

Senigallia

351.7275553

@VivereSenigallia

Urbino

371.4499877

@VivereUrbino








Questo è un articolo pubblicato il 23-04-2022 alle 16:01 sul giornale del 26 aprile 2022 - 589 letture

In questo articolo si parla di politica, vivere civitanova, articolo, marco pagliariccio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c3uy





logoEV
logoEV