Potenza Picena: "Parrucchieri ed estetisti, più controlli per combattere gli abusivi", il monito di Daniel Zucchini

3' di lettura 21/01/2022 - Il pass per la bellezza. Il settore benessere nelle Marche è composto da 4.430 imprese e tra queste 4.069 sono aziende artigiane del settore dei servizi di acconciatura e estetica.

«Vogliamo ancora una volta sensibilizzare gli utenti – afferma Daniele Zucchini, presidente interprovinciale Confartigianato Acconciatori, nonché presidente di Confartigianato Benessere Marche – sull’importanza di combattere i fenomeni di abusivismo che si sono acuiti durante questo periodo di pandemia e che temiamo possano avere una ulteriore recrudescenza: è forte il rischio che coloro che non hanno il green pass base si rivolgano a operatori non autorizzati che esercitano a domicilio».

Sulla base dei dati dell’Istat, si stima nei servizi alla persona un tasso di lavoro indipendente irregolare del 27,8%. L’abusivismo rappresenta un vero pericolo per la salute dei cittadini, oltre che danneggiare ulteriormente sul piano economico le aziende in regola: la crisi pandemica e i conseguenti interventi restrittivi hanno determinato effetti pesanti sulla spesa delle famiglie, con ricadute molto gravi sul settore del benessere.

I professionisti del settore estetica ed acconciatura lavorano nel rispetto dei rigorosi protocolli, applicando procedure e utilizzando attrezzature che hanno richiesto anche un aumento delle spese, tutto ciò per garantire la sicurezza dei clienti con i quali c’è un rapporto di grande fiducia. «Le nostre imprese – prosegue il presidente Zucchini – hanno sempre applicato con grande senso di responsabilità i rigorosi protocolli igienico-sanitari adottati fin dall’inizio della pandemia, rispondendo con diligenza e rigore alle indicazioni del Governo per evitare la diffusione del virus. Chiediamo pertanto, conclude il presidente Zucchini, più controlli per evitare che le norme di sicurezza siano aggirate da chi lavora a casa, in nero».

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram dei quotidiani Vivere.

Per Whatsapp aggiungere il numero corrispondente alla città desiderata nella propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio "notizie on".

Per Telegram cercare il canale desiderato.

Città

Whatsapp

Telegram

Ancona

350.0532033

@VivereAncona

Ascoli

353.4149022

@VivereAscoli

Camerino

340.8701339

@VivereCamerino

Civitanova

348.7699158

@VivereCivitanova

Fabriano

376.0081705

@VivereFabriano

Fano

350.5641864

@VivereFano

Fermo

351.8341319

@VivereFermo

Jesi

371.4821733

@VivereJesi

Macerata

328.6037088

@VivereMacerata

Osimo

320.7096249

@VivereOsimo

Pesaro

371.4439462

@ViverePesaro

Recanati

366.9926866

@VivereRecanati

San Benedetto

351.8386415

@VivereSanBenedetto

Senigallia

351.7275553

@VivereSenigallia

Urbino

371.4499877

@VivereUrbino


da Confartigianato Imprese
Macerata - Ascoli Piceno - Fermo





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-01-2022 alle 15:52 sul giornale del 22 gennaio 2022 - 292 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cGFD