Albo pretorio bloccato da un mese, esposto a Procura e Anac da parte dell'opposizione

bilancio 3' di lettura 18/01/2022 - L’Albo Pretorio del Comune di Civitanova non viene aggiornato da più di un mese. Almeno 80 delibere (più un imprecisato numero di determine dirigenziali) non sono state pubblicate e molte di queste muovono soldi pubblici e interessi, ma dal 15 dicembre nessuno può controllare cosa decide la giunta Ciarapica che nel frattempo usa quegli atti per la sua propaganda senza che i cittadini possano accedere ai contenuti perché non sono consultabili.

Contro l’uso, contrario a tutti i principi di legge, che l’amministrazione Ciarapica fa dello strumento che deve garantire la regolarità e la trasparenza degli atti amministrativi, cinque consiglieri di opposizione firmano un esposto indirizzato al presidente dell’Anac (Autorità Nazionale Anticorruzione), al Prefetto di Macerata, all’Ispettorato per la Funzione Pubblica, al sindaco di Civitanova, all’Organismo indipendente di valutazione del Comune di Civitanova, al responsabile per la prevenzione della corruzione del Comune di Civitanova, all’Ufficio per i procedimenti disciplinari del Comune. Questo modo di procedere investe infatti diversi livelli di responsabilità a Palazzo Sforza in cui il segretario generale, invece di garantire la tempestività dei procedimenti che governano la pubblicazione degli atti (delibere e determine), sembra giocare spesso un ruolo non di garante di tutti ma della sola maggioranza. Da quattro anni si va avanti in questo modo di amministrare senza che le componenti amministrativa e tecnica (i dirigenti) del municipio abbiamo mai dimostrato un cambiamento di rotta pubblicando in ordine cronologico e tempestivamente gli atti. Da qui l’esposto, avente per oggetto “Segnalazione mancata pubblicazione atti albo pretorio Comune di Civitanova Marche, ai sensi dell’articolo 45 del D.Lgs. n. 33/2013 e smi” a firma di Giulio Silenzi, Marco Poeta, Pier Paolo Rossi, Yuri Rosati, Mirella Franco.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram dei quotidiani Vivere.

Per Whatsapp aggiungere il numero corrispondente alla città desiderata nella propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio "notizie on".

Per Telegram cercare il canale desiderato.

Città

Whatsapp

Telegram

Ancona

350.0532033

@VivereAncona

Ascoli

353.4149022

@VivereAscoli

Camerino

340.8701339

@VivereCamerino

Civitanova

348.7699158

@VivereCivitanova

Fabriano

376.0081705

@VivereFabriano

Fano

350.5641864

@VivereFano

Fermo

351.8341319

@VivereFermo

Jesi

371.4821733

@VivereJesi

Macerata

328.6037088

@VivereMacerata

Osimo

320.7096249

@VivereOsimo

Pesaro

371.4439462

@ViverePesaro

Recanati

366.9926866

@VivereRecanati

San Benedetto

351.8386415

@VivereSanBenedetto

Senigallia

351.7275553

@VivereSenigallia

Urbino

371.4499877

@VivereUrbino


Giulio Silenzi, Mirella Franco, Yuri Rosati (Pd)

Marco Poeta (La nuova città)

Pierpaolo Rossi (Civitanova cambia)





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-01-2022 alle 16:57 sul giornale del 19 gennaio 2022 - 188 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cFVC





logoEV
logoEV