Un lungomare sud con il verde a misura di bambino: il primo tassello è il "Parco della altalene"

6' di lettura 26/11/2021 - Il sogno è quello di avere un lungomare sud formato da diverse aree giochi collegate tra loro, ognuna con un proprio “tema”. Quando si potrà realizzarlo è difficile dirlo, ma intanto l’amministrazione comunale posa la prima pietra di questo ambizioso progetto dando il via libera alla realizzazione del “Parco delle altalene”.

Nascerà sul lato sud del Varco sul mare, ad annunciarlo in una conferenza stampa gli assessori Ermanno Carassai e Giuseppe Cognigni. Di cosa si tratta? Lo dice già il nome: un’area verde, quella intitolata a Norma Cossetto, di circa mille metri quadrati dove sorgeranno altalene di varia dimensione e per varie fasce d’età. Il progetto esecutivo, firmato dall’architetto Silvia Lupini, è passato nei giorni scorsi in giunta, con il via libera a una spesa di 350 mila euro. «Le abbiamo dato l’incarico di capire come intervenire sul lato ovest del lungomare sud in maniera organica – spiega l’assessore ai lavori pubblici Carassai – oggi abbiamo aree verde una doppione dell’altra, per cui abbiamo pensato di caratterizzarne ognuna con una tipologia diversa di giochi e realizzare una mini pista ciclopedonale che colleghi dall’area del Varco, dove sorgerà una zona sportiva polivalente sulla quale stiamo riflettendo con il Politecnico di Milano, con l’ex Casa del Balilla passando tra i vari giochi e le varie aree».

Per quanto riguarda il Parco delle altalene, l’idea è quella di installarne diverse ma anche di mantenere la montagnetta che c’è oggi e di metterla in sicurezza con uno scivolo gommato alto un paio di metri e sistemare il tutto con piantumazioni sempreverdi. «Con l’ex Waikiki appaltato a un privato per 450 mila euro, la sistemazione del Varco e questo intervento iniziamo ad incastonare in maniera importante questo percorso – prosegue Carassai – ci dovrebbero volere circa tre mesi per completare l’iter burocratico fino all’appalto, quindi speriamo di partire con i lavori prima di concludere il nostro mandato, poi chi verrà dopo di noi valuterà se e come continuarlo».

Non solo lungomare sud. L’attenzione per il verde è forte e l’assessore all’ambiente Cognigni la rivendica con orgoglio, con altri 117 mila euro circa investiti per altri interventi in diverse zone della città. La giunta infatti ha approvato i lavori di riqualificazione delle aree verdi comunali ubicate in via Matilde Serao, via Fontanelle e via Guerrazzi e la fornitura di elementi di arredo urbano da collocare in viale Vittorio Veneto. Nell’area di via Fontanelle si procederà al restauro della pista di pattinaggio, arricchendola anche di arte, con la realizzazione dei murales di “Vedo a colori” di Giulio Vesprini. Non solo verde, ma anche sicurezza. L’amministrazione comunale provvederà ad ampliare e potenziare il sistema di videosorveglianza esistente ponendo nelle aree verdi di via Guerrazzi due telecamere di contesto e nel parco pubblico via della Fontanelle quattro telecamere in modo da rendere il territorio meno aggredibile da eventi criminosi e vandalici, fornendo un supporto ad alto contenuto tecnologico per le operazioni di controllo sul territorio. Di recente, altre telecamere sono state installate nel parco Naturino, mentre la giunta sta valutando l’introduzione di un nuovo impianto per il Pincio a Civitanova Alta. L’importo complessivo per la realizzazione degli interventi di riqualificazione delle aree verdi e delle vie del centro cittadino e per l’installazione di impianti di video sorveglianza è pari a 53.924 euro. Riqualificazioni ulteriori nelle aree verdi di via Crescimbeni, via Mercantini, via Lazio e via Friuli, dove è necessaria la sostituzione degli arredi ammalorati e deturpati oltre alla fornitura di nuove attrezzature ludiche e di arredo urbano. In questo caso, la spesa complessiva è di euro 48.556. Senza dimenticare i 32.940 euro per i nuovi cestini in via Veneto e altre zone della città. «Stiamo concretamente provvedendo a riqualificare e riammodernare aree verdi e parchi cittadini – ha spiegato Cognigni – con attrezzature moderne che consentiranno ai bambini ed ai loro familiari di poter disporre di spazi sicuri, fonti di svago e di divertimento. Nel progetto rientra anche l’installazione di sei telecamere all’interno delle aree che servirà come deterrente per eventuali atti vandalici».

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram dei quotidiani Vivere.

Per Whatsapp aggiungere il numero corrispondente alla città desiderata nella propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio "notizie on".

Per Telegram cercare il canale desiderato.

Città

Whatsapp

Telegram

Ancona

350.0532033

@VivereAncona

Ascoli

353.4149022

@VivereAscoli

Camerino

340.8701339

@VivereCamerino

Civitanova

348.7699158

@VivereCivitanova

Fabriano

376.0081705

@VivereFabriano

Fano

350.5641864

@VivereFano

Fermo

351.8341319

@VivereFermo

Jesi

371.4821733

@VivereJesi

Macerata

328.6037088

@VivereMacerata

Osimo

320.7096249

@VivereOsimo

Pesaro

371.4439462

@ViverePesaro

Recanati

366.9926866

@VivereRecanati

San Benedetto

351.8386415

@VivereSanBenedetto

Senigallia

351.7275553

@VivereSenigallia

Urbino

371.4499877

@VivereUrbino






Questo è un articolo pubblicato il 26-11-2021 alle 14:46 sul giornale del 27 novembre 2021 - 575 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere civitanova, articolo, marco pagliariccio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cwCl





logoEV
logoEV