Potenza Picena; vertenza Kos Care, Italia Viva, "la Regione intervenga in maniera attiva"

italia viva 4' di lettura 24/09/2021 - ll Ccnl della sanità privata è stato sottoscritto al Ministero della Salute l'8 ottobre 2020. In esso è prevista la sostanziale equiparazione tra il trattamento dei lavoratori della sanità privata e quello della sanità pubblica, mediante aumento retributivo mensile ed estensione di diritti in materia di permessi, ferie, carichi e condizioni di lavoro.

Gli oneri conseguenti al rinnovo contrattuale sarebbero stati garantiti, in compartecipazione percentuale, da Governo e Regioni, come stabilito dalla Conferenza Stato Regioni (partecipazione al 50% tra Governo e Regioni). Ad oggi la Regione Marche non ha dato seguito a quell’impegno, diversamente da altre Regioni che lo hanno fatto (addirittura l’Emilia Romagna ha coperto il 100% del costo del rinnovo contrattuale). E nelle Marche spicca la protesta dei lavoratori del gruppo Kos Care e il fallimento della mediazione prefettizia, a causa del rifiuto, da parte della proprietà, di dare attuazione a diritti di dignità in favore dei propri lavoratori, ai quali si propone invece - senza nessun riconoscimento economico - la rimodulazione peggiorativa del turno notturno.

Chiediamo alla Regione Marche, nelle persone del presidente della Giunta e dell'assessore alla sanità, di farsi attivi sostenitori di questa battaglia per i diritti degli operatori sanitari e di aprire prima possibile una contrattazione alla presenza delle parti sociali, affinché anche KosCare, che ha in carico la stragrande maggioranza delle strutture riabilitative e rsa convenzionate nelle Marchesi, rispetti i diritti sindacali previsti dal CCNL e garantisca condizioni di lavoro dignitose ad un personale che sta offrendo il massimo impegno anche per fronteggiare l'emergenza pandemica. È evidente che migliorare le condizioni di lavoro degli operatori sanitari equivale a garantire al meglio i livelli delle prestazioni in favore dei pazienti, esigenza che deve essere tenuta in prima considerazione dalla politica regionale. Ai lavoratori in agitazione del gruppo KosCare va tutta la solidarietà e il sostegno di Italia Viva Macerata.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram dei quotidiani Vivere.

Per Whatsapp aggiungere il numero corrispondente alla città desiderata nella propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio "notizie on".

Per Telegram cercare il canale desiderato.

Città

Whatsapp

Telegram

Ancona

350.0532033

@VivereAncona

Ascoli

353.4149022

@VivereAscoli

Camerino

340.8701339

@VivereCamerino

Civitanova

348.7699158

@VivereCivitanova

Fabriano

376.0081705

@VivereFabriano

Fano

350.5641864

@VivereFano

Fermo

351.8341319

@VivereFermo

Jesi

371.4821733

@VivereJesi

Macerata

328.6037088

@VivereMacerata

Osimo

320.7096249

@VivereOsimo

Pesaro

371.4439462

@ViverePesaro

Recanati

366.9926866

@VivereRecanati

San Benedetto

351.8386415

@VivereSanBenedetto

Senigallia

351.7275553

@VivereSenigallia

Urbino

371.4499877

@VivereUrbino






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-09-2021 alle 12:04 sul giornale del 25 settembre 2021 - 303 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ckYu