Morrovalle: Staffolani presenta la sua squadra al Parco Pegaso, "ci criticano sempre e dovunque, ma per noi parla la forza dei fatti"

3' di lettura 18/09/2021 - «Affettuosamente Andrea lo chiamiamo “Zorro”. Perché? Dove serve corro». Con una battuta da dietro le quinte il sindaco Stefano Montemarani ha voluto introdurre la presentazione ufficiale della lista di ViviAmo Morrovalle, quella che vedrà come candidato sindaco il vicesindaco uscente Andrea Staffolani, presentazione tenutasi al Sea.Son, presso il Parco Pegaso.

«In questi giorni veniamo criticati in tutto e ovunque – ha tuonato Staffolani – io voglio solo ricordare ciò che abbiamo fatto e che vorremo fare. Parto dai primi impegni del 2016, che erano quelli per il torrente Trodica e il nuovo polo scolastico. Per il primo potete guardare coi vostri occhi. Non ci abbiamo dormito la notte ogni volta che c’era un’allerta meteo. Questi lavori finiranno tra sei mesi, abbiamo portato 4,5 milioni di euro qui per mettere in sicurezza un torrente che ha fatto danni incalcolabili negli anni. Sul secondo ci critica chi cinque anni fa lo sosteneva. Se vogliamo crescere culturalmente e pensiamo che questo sia un costo anziché un’opportunità partiamo già male. L’unico modo per costruire la scuola era il finanziamento Inail. Col ribasso d’asta, ad oggi la scuola costa meno di 7 milioni. Una domanda che farei io a chi amministra sarebbe: dove li volete prendere i soldi per pagare il canone della scuola? Noi da anni lavoriamo in questa direzione. Poi il sottopassaggio ferroviario: entro settembre firmeremo la convenzione, sarà a carico di Ferrovie dello Stato con un contributo della Regione».

Ad aprire l’incontro Montemarani ha voluto ricordare perché sarà tra i 16 della lista. «Il mio decennio volge al termine, sono stati gli anni più intensi e impegnativi della mia vita – ha rimarcato il primo cittadino – ma ho scelto di esserci ancora, sia perché me lo hanno chiesto loro, sia perché voglio vedere compiersi tutto il lavoro che è in itinere. Siamo in un tornante della storia molto importante, gli uomini di buona volontà devono esserci e mettere le loro energie per il bene comune. Dell’ultimo quinquennio ricordo di aver dovuto affrontare due emergenze enormi: terremoto e covid. Penso che le abbiamo gestite col massimo impegno e non ricordo una legislatura in cui siano state fatte tante opere come la nostra. Ma non dobbiamo pensare di aver già vinto. Lavoriamo fino all’ultimo minuto e alle 5 di pomeriggio del 4 ottobre ne raccoglieremo i frutti».

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare un messaggio allo stesso numero.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

È attivo anche il nostro canale Facebook: facebook.com/viverecivitanova/








Questo è un articolo pubblicato il 18-09-2021 alle 19:50 sul giornale del 20 settembre 2021 - 1189 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cjY2





logoEV
logoEV