Volley: Lucarelli e Gabi Garcia si presentano, "la chiamata della Lube è come per un bambino ricevere la bici a Natale"

3' di lettura 17/09/2021 - A destra la stella affermata. A sinistra il baby fenomeno in cerca di conferme. Stamattina all’Hotel Cosmopolitan si sono presentati così, ai due lati del presidente Simona Sileoni, Ricardo Lucarelli e Gabi Garcia, le due nuove stelle della Lube.

Lo schiacciatore brasiliano ha svelato di aver voluto fortemente arrivare a Civitanova, società con la quale era in contatto da tempo. «Alcuni anni fa era persino venuto in Brasile a casa mia il ds Cormio – ha ricordato Lucarelli – questa estate ho detto chiaramente al mio procuratore che la priorità era trovare un accordo con la Lube, per cui sono felicissimo si sia finalmente concretizzato questo matrimonio».

Lucarelli ha sfoderato quella che forse è stata la sua miglior partita in Italia in gara 1 delle scorse semifinali scudetto con la sua Trento a sbancare l’Eurosuole Forum. «Non ha cambiato nulla nelle nostre convinzioni su di lui, anzi le ha confermate», ha ribadito Sileoni al riguardo.

L’opposto portoricano, alla prima esperienza fuori dal college, si ritroverà invece catapultato in sestetto a causa dell’infortunio che terrà fuori Zaytsev. «La scorsa estate avevo due sogni: vincere con la maglia della mia nazionale e vestire la maglia della Lube – ha rimarcato Garcia – non sembrava così semplice, ed invece li ho centrati entrambi. Ho subito trovato grande feeling con Civitanova, una città piccola ma dove si sta bene. Poi il palas è stupendo e la società fantastica, non manca davvero nulla». La chiamata della Lube lo ha fatto davvero sentire al settimo cielo. «Mi sono sentito come un bambino che a Natale riceve la bici che ha tanto sognato – ha scherzato ma non troppo il giocatore caraibico – la pressione di dover sostituire Zaytsev? Beh, lui è sempre stato il mio idolo per quanto riguarda i giocatori del mio ruolo. Ma guardo molto tutti i top player per cercare di cogliere il meglio da loro».

Coach Blengini sa di avere due grandi giocatori in mano ma anche due elementi molto diversi uno dall’altro. «Per Ricardo parla una lunga storia piena di successi, successi che ora vuole replicare qui da noi – ha aggiunto l’allenatore lubino – per Gabi non vedo pressione e responsabilità ma un’opportunità: è chiaro che l’idea di partenza fosse quella di avere Zaytsev come titolare, ma lo spazio che si è creato deve essere un’occasione per accelerare il suo percorso di crescita. Perché essere giovani, per come la vedo io, non è un vizio o una virtù, ma puramente un dato».

Foto, sorrisi e applausi per tutti a fine conferenza stampa da parte del club dei tifosi Lube nel cuore: i due sudamericani sono già entrati nelle grazie dei supporter biancorossi.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare un messaggio allo stesso numero.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

È attivo anche il nostro canale Facebook: facebook.com/viverecivitanova/








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-09-2021 alle 15:26 sul giornale del 18 settembre 2021 - 141 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cjMH





logoEV
logoEV