Morrovalle: MarcheStorie invade il centro storico, tre giorni di spettacoli ed eventi per valorizzare il borgo antico

4' di lettura 17/09/2021 - Entra nel vivo il festival Marche Storie a Morrovalle il 16-17-18 settembre. Il comune di Morrovalle è uno dei 54 comuni risultati vincitori del bando indetto dall’assessorato alla Cultura della Regione Marche: “MarcheStorie racconti e tradizioni dai borghi in festa” un progetto di Regione Marche in collaborazione con Amat e Fondazione Marche Cultura con la proposta: “Attorno al castello di Morro un giorno lontano”.

I direttori artistici Elena Fioretti e Gian Paolo Valentini insieme all’associazione Ho Un’idea Ets e all’assessore alla cultura di Morrovalle Valentina Salvucci hanno deciso di valorizzare il borgo della provincia maceratese puntando sulla qualità e tentando di realizzare un vero e proprio minifestival di arte e teatro con, al centro di tutto, la città di Morrovalle con le sue storie e leggende.

Lo spettacolo principale del festival si intitola: “Voci dall’Oltremorro” e va in scena in tutti e tre le date con doppia replica 21-23. Si tratta di una riduzione di 45 minuti di un lavoro più complesso, intitolato “L’Oltremorro-viaggio nell’adilà” che verrà riproposto domenica 19 settembre con orario 20:30-22:30 in occasione dell’Extra festival. I testi, scritti da Andrea Manciola, sono frutto di una ricerca su fatti storici o orali della tradizione morrovallese il tutto caratterizzato dalla tematica “mistery”. A dar vita a queste “voci” sono gli attori professionisti Mirco Abbruzzetti, Elena Fioretti, Emanuela Capizzi (nella data del 16), Chiara Spernanzoni e Rodolfo Ripa (nella data del 18). I costumi sono della sartoria Tul.Ma di Massimo Elenori la fonica e le luci di A Sound Service di Simone Agostini.

Non mancano attività collaterali interessanti e sfiziose che arricchiscono il programma del festival. Giovedì 16 alle 22 è andata in scena la lezione-spettacolo di Cesare Catà “Per un cristallo di fiato”, panoramica della Seconda Guerra Mondiale da Morrovalle all’Europa e la passeggiata sonora a cura di “Ida Itinerari d’ascolto” un progetto nazionale che coinvolge più di 40 comuni italiani in cui si possono ascoltare tramite un app descrizioni sonore e immersive dei luoghi meno conosciuti e da scoprire delle città coinvolte. La passeggiata si ripeterà domenica 19 alle 18.

Venerdì 17 alle 19:45 a Largo Santarelli ci sarà la lettura-spettacolo “Amoreggiando pe’ la Marca” con Genny Ceresani e Fabio Bacaloni e con le musiche di Antonio Riccobelli e Marco Vitali Duo, un racconto dell’epistolario tra il poeta Gioacchino Belli e la sua amante e amica morrovallese Vincenza Roberti detta “Cencia”.

Sabato alle 19:30 sarà la volta di “Arrivammo a New York il 16 verso Mezzanotte” con Oberdan Cesanelli e Gian Paolo Valentini musiche di Roberto Lucanero che narra le vicende di un morrovallese d’oltreoceano. Da sottolineare anche la collaborazione del festival con altri festival limitrofi come il Recanati Art Festival che insieme all’associazione Whats art propone due spettacoli di teatro di strada: “Elisir” di Aria di Circo che andrà in scena venerdì 17 alle ore 19 e alle ore 22 e “Savoir Fare” con Damiano Massacesi che sarà sabato 18 alle ore 18 e alle ore 22 entrambi in piazza Garibaldi.

Nei tre giorni di festival si svolgerà anche un laboratorio di pensiero e pratica teatrale intitolato “Trasecolare” a cura di Teatro Rebis, Andrea Fazzini e Meri Bracalente sul tema del ricordo dedicato agli over 50 con restituzione sabato 18 alle 19 presso l’oratorio Casa del Fanciullo.

Numerose anche le collaborazioni con le realtà locali dall’associazione giovanile Open Space Morrovalle che propone un progetto di bookcrossing alla fototeca comunale con la mostra “Io morrovalle” visitabile nelle giornate del festival alla Pro Loco Morrovalle che si occupa delle prenotazioni e del servizio d’ordine.

«Un’idea pensata per ravvivare Morrovalle sia dal punto di vista turistico che culturale – afferma la direttrice artistica Elena Fioretti – abbiamo cercato di offrire qualcosa di qualità perché il centro storico di Morrovalle va valorizzato con proposte di buon livello e professionali che diano lustro e arricchiscano tutti gli abitanti. Inoltre gli artisti coinvolti sono quasi tutti morrovallesi o comunque marchigiani. Questo è un primo tentativo speriamo di crescere».

L’ingresso a tutti gli spettacoli è consentito ai possessori di green pass con biglietto unico giornaliero di 5 euro (biglietteria in Piazza Garibaldi). Prenotazioni alla mail prenotazioni.hounideaets@gmail.com o alla Pro Loco Morrovalle allo 0733 222913 sabato dalle 9 alle 12. Seguite il festival alla pagina Fb: MarcheStorie-Morrovalle o Instagram: marchestoriemorrovalle.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare un messaggio allo stesso numero.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

È attivo anche il nostro canale Facebook: facebook.com/viverecivitanova/






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-09-2021 alle 17:26 sul giornale del 18 settembre 2021 - 490 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cjPf





logoEV
logoEV