Scogliere, approvati i progetti per Fontespina e il molo est del porto

3' di lettura 15/09/2021 - La giunta comunale ha approvato il progetto esecutivo riguardante il primo stralcio di lavori per il riallineamento delle scogliere nel tratto a nord tra gli stabilimenti balneari La Lampara e Santina. La delibera permette di accedere ai finanziamenti previsti dal bando regionale per l’assegnazione di contributi a favore dei comuni marchigiani per la progettazione ed esecuzione di opere pubbliche per la messa in sicurezza del territorio.

L’importo complessivo dell’opera è di 360 mila di cui l’amministrazione comunale ha già provveduto a stanziare la propria quota, che ammonta a 60 mila euro (ovvero il 20% del contributo regionale massimo richiesto pari a 300 mila euro). Il progetto è già inserito nel programma triennale delle opere pubbliche 2021-2023. Precedenti interventi a difesa della costa nord sono stati effettuati nello specchio antistante gli stabilimenti Federico, G7 e Attilio, e tra gli stabilimenti La Bussola, Caribean e Lampara e il primo tratto in prossimità del porto rifugio (La Contessa).

La giunta nella stessa seduta ha approvato anche il progetto definitivo-esecutivo dei lavori di consolidamento della scogliera sul prolungamento molo est (parte centrale lato nord-area portuale) per un importo complessivo di 250 mila euro, finanziato con le somme ripartite a favore del Comune di Civitanova Marche da parte della Regione Marche. L’amministrazione comunale ha inserito il progetto nel programma delle opere pubbliche 2021-2023. L’Ufficio tecnico comunale ha predisposto l’opera di consolidamento della porzione della scogliera nella zona centrale (lato nord della banchina denominata prolungamento molo est), prevedendo l’effettuazione di un ricarico di quella esistente collocata a protezione della parte centrale della banchina pedonale del prolungamento molo est (porzione nord). «Contestualmente ai lavori per il consolidamento della scogliera – spiega l’assessore ai lavori pubblici Ermanno Carassai – sarà completato lo spazio adibito a pesca sportiva, con il completamento del tratto che andrà a congiungere le aree realizzate precedentemente sul molo est. Il passo successivo è affidarne la gestione ad associazioni sportive interessate, che ne possano controllare il corretto utilizzo. Si tratta di una delle poche strutture presenti in Italia nel suo genere, molto apprezzata da appassionati di pesca sportiva che vengono appositamente a Civitanova dall’entroterra, ma anche da fuori regione. Il porto di Civitanova, con tutte le sue caratteristiche e servizi, è visto sempre più come elemento trainante per il turismo e risorsa per la valorizzazione di tutta la città».

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare un messaggio allo stesso numero.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

È attivo anche il nostro canale Facebook: facebook.com/viverecivitanova/






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-09-2021 alle 10:35 sul giornale del 16 settembre 2021 - 196 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cjhO