Morrovalle: maxi piano della Provincia per i ponti, arrivano 2 milioni per il nuovo ponte tra Trodica e Villa San Filippo

3' di lettura 03/08/2021 - In arrivo un imponente finanziamento di 11,5 milioni di euro dal Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibile per la Provincia di Macerata. «Per i prossimi tre anni – annuncia il presidente Antonio Pettinari – il Mit ha stabilito gli importi precisi per ogni annualità da destinare alla messa in sicurezza di ponti e viadotti sulla viabilità provinciale. Con l’ufficio tecnico, abbiamo così individuato gli interventi prioritari, tenendo conto della fattibilità, delle difficoltà progettuali e dei tempi di esecuzione, ed entro il 30 settembre dobbiamo inserire le proposte sulla piattaforma del Ministero».

Sono 11 gli interventi previsti per il triennio, con una suddivisione di spesa che prevede 3,5 milioni di euro per la prima e terza annualità e 4,5 milioni di euro per il 2022. «La Provincia è stata sempre molto impegnata sui ponti e viadotti in questi anni – prosegue Pettinari – sia sulla costruzione, che sulla manutenzione ordinaria e straordinaria. L’obiettivo è mettere in sicurezza le infrastrutture e per questo abbiamo destinato importi differenti sugli impalcati, poiché i lavori dipendono dalla tipologia di ponte e dalla grandezza».

Tre ponti rappresentano gli interventi rilevanti per il territorio: l’impalcato sulla provinciale 105 “Recanati-Osimo” a cui verranno destinati 1,5 milioni di euro, quello in muratura sulla “Fermana” che collega Trodica di Morrovalle con Monte San Giusto, i cui lavori prevedono un investimento di 2 milioni di euro e la realizzazione del nuovo ponte sulla “Corridoiana” tra Macerata e Corridonia. «Questo nuovo ponte – dice il Presidente – affiancherà l’esistente. In questa zona c’è una circolazione molto intensa, con circa 2500-2800 veicoli all’ora, 22-23mila autoveicoli al giorno, quindi una pressione enorme. Gli altri due snodi trafficati, ovvero Villa Potenza e il collegamento Montecosaro-Casette d’Ete, li abbiamo risolti, ora interveniamo qui. Se in futuro, a Piediripa ci fosse necessità di fare lavori di manutenzione straordinaria, dovremmo chiudere il ponte e sarebbe importante il disagio per la viabilità. Sono molto contento di aver inserito questo intervento nel programma, proprio in conclusione del mio mandato, poiché si tratta di un’opera rilevante per la comunità”. Come sottolineato dall’ingegnere Giuseppe Mundo, presente in conferenza stampa insieme a Piercarlo Bugari, il ponte sarà di 190 metri, costruito a monte e con tre campate, una grande centrale e due simili ai lati. Sarà di acciaio e calcestruzzo, una tipologia molto semplice e consolidata che permette anche tempi di risoluzione accettabili.

Nel dettaglio, nel 2021 sono stati previsti i seguenti interventi: il ponte sulla “Recanati-Osimo” (1,5 milioni); quello sulla provinciale “Tolentino-Camerino” (450 mila) a Belforte del Chienti; a Treia e Pollenza sulla provinciale 53 (450 mila); a Penna San Giovanni e Monte San Martino (450 mila); a Gagliole (50 mila); a Sant’Angelo in Pontano verso Monte San Martino (400 mila) e a Caldarola verso Camporotondo (200 mila). Nel 2022 interventi sulla “Fermana” tra Morrovalle e Monte San Giusto (2 milioni); Porto Recanati verso Numana (500 mila) e l’inizio del nuovo ponte di Piediripa (2 milioni) che proseguirà l’anno seguente con un importo di 3,5 milioni di euro.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Recanati.
Per Whatsapp aggiungere il numero 366.9926866 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @vivererecanati o cliccare su https://t.me/vivererecanati.

È attivo anche il nostro canale Facebook: https://www.facebook.com/VivereRecanati.it






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-08-2021 alle 14:20 sul giornale del 04 agosto 2021 - 290 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cdh3





logoEV