Morrovalle: il Trodica Calcio si presenta in grande stile, c'è anche Fabrizio Ravanelli

6' di lettura 02/08/2021 - Nella splendida cornice di Villa San Nicolino, venerdì sera, si è svolta la presentazione della rosa del Trodica Calcio che prenderà parte al prossimo campionato di Promozione 2021-2022.

Tra gli ospiti della serata, oltre al sindaco di Morrovalle Stefano Montemarani e al sindaco di Monte San Giusto Andrea Gentili, presente anche Piero Ducci, direttore generale dell'Ascoli Calcio 1898, a testimonianza di quanto per la società biancazzurra sia un vanto avere rapporti diretti con una società professionistica di Serie B come quella bianconera.

«Per me è un onore essere qui e rappresentare l'Ascoli Calcio, la società in assoluto più rappresentativa del territorio marchigiano – ha esordito Ducci – l'Ascoli è un bene comune che racchiude tanti concetti come l'aggregazione e io oggi sono qui non per parlare di progetti tecnici ma per dimostrare vicinanza ad una delle realtà del territorio. Il calcio deve generare sorrisi e portarci tutti ad essere positivi, soprattutto in un periodo come quello attuale in cui la parola "positività" ha assunto una connotazione differente. L'augurio che questa sera porgo al Trodica Calcio è di poter festeggiare importanti successi. Sarebbe un sogno rivedere ben presto l'Ascoli in Serie A e il Trodica in palcoscenici ancor più importanti».

Tra gli ospiti illustri della splendida serata a tinte biancazzurre vi era anche bomber Fabrizio Ravanelli, forte di un gran bel rapporto di amicizia con l'avvocato Danilo Bompadre, direttore sportivo del Trodica Calcio. «Per me è un orgoglio poter trascorrere una serata in compagnia di tanti amici ed è bellissimo ricevere un'accoglienza simile - sono state le parole di Penna Bianca -. Io ho avuto un sogno nel cassetto sin da quando ero bambino e questo sogno l'ho sempre coltivato credendo nelle mie qualità e avendo quella giusta dose di autostima che non è mai sfociata in superbia. Sono una persona molto umile che viene da una famiglia molto modesta e che si è creata con molti sacrifici: mio padre lavorava all'Enel e mia madre da Luisa Spagnoli e so cosa vuol dire dover fare i conti per arrivare alla fine del mese. Ho sempre dato importanza ai soldi ed oggi sono felice di poter raccontare la mia esperienza, sperando che possa servire da esempio per tutti. Sono felice di essere qui con voi e poter condividere questo progetto ambizioso che vede come fine ultimo la vittoria del campionato da parte del Trodica e spero che possa accadere e ritrovarci il prossimo anno a festeggiare una grande promozione. Alla base di questo, però, deve esserci la cultura del lavoro, l'educazione e il rispetto dei ruoli: senza queste cose non si otterranno mai dei risultati. Io sono stato giocatore e so che è necessario rispettare i ruoli e dare credibilità al presidente e al tecnico. L'allenatore allo stesso tempo deve essere schietto e il più trasparente possibile. La parola d'ordine per i ragazzi del Trodica deve essere "umiltà". Nella bocca del campione c'è sempre una grande umiltà, nella bocca del mediocre c'è sempre una grande presunzione. In bocca al lupo a tutti per questa stagione».

Successviamente, oltre ai componenti della rosa che è ancora in divenire, è stato presentato lo staff tecnico. Insieme a mister Luca Fermanelli ci saranno i vice allenatori Michele Di Ruscio e Johnny Pollastrelli. Il preparatore atletico sarà Marco Minnucci, mentre il preparatore dei portieri sarà Denny Tentella. Infine il ruolo di tecnico della formazione Juniores sarà ricoperto da Abdelhak Choukry, più comunemente noto come "Joe". «La società si è organizzata per allestire una rosa competitiva e sta creando un asset molto positivo. L'obiettivo è molto ambizioso ma sta rispecchiando in pieno quello che sta facendo la società - ha sottolineato mister Luca Fermanelli -. Chiaramente le squadre che partecipano al campionato sono 18 ed a vincere sarà solamente una. La competizione è molto dura, ma noi secondo me abbiamo le carte in regola per fare bene e per lottare insieme alle migliori come Maceratese, Civitanovese e Chiesanuova. Abbiamo creato una squadra all'altezza della situazione e sono sicuro che lotteremo con le squadre che ho nominato per qualcosa di importante. Noi ce la metteremo tutta, poi chiaramente vincerà una sola e tra le tante ad ambire al successo bisognerà avere tante qualità per riuscire ad arrivare davanti a tutte. Spero insieme allo staff che è qui con me di riuscire ad arrivare dove la società ambisce e sono sicuro che alla fine dell'anno ci ritroveremo con delle grosse soddisfazioni».

Infine, prima di lasciare spazio alla musica, al divertimento ed ai tanti sorrisi, bomber Andrea Bucchi si è fatto portavoce di tutto il gruppo squadra lasciandosi andare alle sue sensazioni sulla stagione alle porte. «Veniamo da un anno difficile – ha esordito il centravanti biancazzurro – c'è moltissimo entusiasmo e tanta voglia di riprendere quello che per forze di causa maggiore abbiamo dovuto sospendere lo scorso anno. Avevamo iniziato bene il campionato ma già dopo una sola gara siamo stati costretti allo stop. Quest'anno siamo ripartiti con altrettanta carica. Siamo consapevoli di far parte di una società importante composta da persone serie che mantengono la parola data e questo al giorno d'oggi è una grande fortuna: pertanto sappiamo il senso di responsabilità che dobbiamo avere in campo e trasportarlo ogni domenica cercando di seguire le indicazioni del mister e fare un campionato all'altezza della società che abbiamo alle spalle. L'obiettivo è dimostrare con orgoglio che indossiamo una maglietta di una grande società e vogliamo onorarla. Il calcio non è una scienza esatta, si vince e si perde, ma l'importante sarà che quando finiremo le partite ci guarderemo allo specchio e saremo consapevoli di aver dato tutto quello che potevamo dare. Noi abbiamo questo enorme senso di appartenenza e dobbiamo ripagare in campo le persone che sono sopra di noi e che ci hanno dato molto».

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare un messaggio allo stesso numero.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

È attivo anche il nostro canale Facebook: facebook.com/viverecivitanova/






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-08-2021 alle 18:03 sul giornale del 03 agosto 2021 - 215 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cdbj





logoEV
logoEV