Civitanova-Croazia, salta il traghetto ma torna la regata: in vela fino a Sebenico per rinnovare il gemellaggio

3' di lettura 21/07/2021 - Si rinsalda l’ormai ventennale gemellaggio tra Civitanova e Sebenico e lo fa nel segno dell’elemento che le unisce: il mare. Partirà infatti nel primo pomeriggio di giovedì (start previsto per le 13) la 20esima edizione della regata Civitanova-Sebenico, organizzata dal Club Vela Portocivitanova in collaborazione con il circolo vela Val della città croata.

La regata, che vedrà alla partenza 28 scafi provenienti da tutta la Regione oltre a uno croato, è stata presentata questa mattina in Comune alla presenza di una delegazione proveniente dalla città croata composta dal sindaco Zelijko Buric, dagli assessori Pasko Rakic e Mirijana Zuric, il direttore dell’ufficio turistico Dino Karadola e il capo di gabinetto Ante Galic.

«La regata era saltata lo scorso anno a causa del covid-19, ma quest’anno la situazione è più serena per cui si è deciso di ripartire – ha rimarcato il sindaco Fabrizio Ciarapica – al di là dell’aspetto sportivo, è bello che si rinnovi un gemellaggio nato nel 2002 e cui teniamo molto perché mette insieme due territori entrambi sul mare, con storie diverse ma con valori simili: amicizia, rispetto e fraternità. Speriamo che l’anno prossimo ci si possa vedere senza i timori attuali, tornando alla normalità».

Buric ha colto l’occasione per invitare Ciarapica a Sebenico in occasione delle festività di San Michele, patrono della città, il prossimo 29 settembre. «Lo sforzo e la volontà delle due città ha fatto sopravvivere negli anni questo gemellaggio – ha evidenziato il sindaco di Sebenico – anche in Croazia attualmente la situazione covid è sotto controllo, per cui la regata si potrà fare regolarmente: speriamo che presto si potrà anche festeggiare come si deve. Negli ultimi 7-8 anni la nostra città è cresciuta moltissimo sotto il profilo del turismo ma anche per imprenditoria e commercio». Similitudini evidenti con Civitanova, seppur Sebenico possa mettere sul piatto un patrimonio culturale da far invidia a Dubrovnik o Spalato grazie a due siti patrimonio dell’Unesco e un centro storico che è una vera bomboniera.

«Riprendiamo un rapporto che dura da quattro lustri tra due città di mare, simbolo delle rispettive marinerie – ha sottolineato Cristiana Mazzaferro, presidente del Club Vela Portocivitanova – per l’occasione abbiamo anche lanciato il nostro giornalino, nel quale raccontiamo tutta l’attività che portiamo avanti sia sul fronte sportivo che associazionistico».

Purtroppo il collegamento tra le due sponde dell’Adriatico anche per quest’anno resta solo “virtuale”. A marzo scorso il Comune aveva dato il via libera all’agenzia Goro Tours per riprendere una linea passeggeri con traghetto da Civitanova alla Croazia nel periodo 24 luglio-25 agosto, ma non se n farà nulla. «L’agenzia, viste le incertezze legate alla pandemia, ci ha comunicato di non voler rischiare per questa estate, vedremo per il futuro», ha spiegato Ciarapica a margine della conferenza stampa.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare un messaggio allo stesso numero.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

È attivo anche il nostro canale Facebook: facebook.com/viverecivitanova/








Questo è un articolo pubblicato il 21-07-2021 alle 12:13 sul giornale del 22 luglio 2021 - 216 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere civitanova, articolo, marco pagliariccio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cbnE





logoEV
logoEV