"Gli adulti e la rete", ultimo appuntamento con i webinar della Pars con Mario De Rosa

3' di lettura 16/06/2021 - È per venerdì 18 giugno, il terzo e ultimo appuntamento con il webinar gratuito “Generazione iperconnessa”, dal tema “Gli adulti e la rete”, condotto da Gustavo Pietropolli Charmet, uno dei più illustri psichiatri e psicoterapeuti italiani e da Mario De Rosa, direttore STDP AV3 di Civitanova Marche.

L’evento, organizzato dalla Pars onlus in collaborazione con l’Ambito Territoriale Sociale 14, si terrà alle ore 21:15, in modalità online, sulla piattaforma Zoom al link https://us02web.zoom.us/j/82476096743. «Durante la prima parte dell’incontro ci concentreremo sull’utilizzo dei social da parte degli adulti – spiega la psicologa Irene Costantini – la seconda parte dell’incontro sarà invece mirata a riflettere e a costruire insieme strategie positive che possano incentivare le potenzialità e minimizzare gli effetti negativi, cercando di creare una rete di alleanze educativa intorno al web».

«I giovani di oggi sono stati messi in castigo con le restrizioni da covid-19. I nostri ragazzi dovrebbero avere un risarcimento per quello per cui sono stati deprivati. Si dovrebbero realizzare centri culturali, sale di lettura, teatri, da costruire in ogni comunità locale – commenta Gustavo Pietropolli Charmet – con la scuola chiusa per tanto tempo è vacillata la loro istituzione di studio che garantisce ruolo sociale, identità, appartenenza, fraternizzazione, mica poco, sono cose importanti, senza le quali si perde valore sociale. La scuola consente ad un adolescente di sapere perché è in colpa o perché si vergogna. Un adolescente incontra interrogativi su compiti, interrogazioni, scadenze, la scuola è un grande organizzatore dei sentimenti».

«C’è una grande preoccupazione dei genitori rispetto all’uso massivo dei social e al mondo digitale dove avviene una banalizzazione delle relazioni e della conoscenza», dichiara Mario De Rosa.

«È come se mancasse un’integrazione tra l’utilizzo dei sociale e la parte emotiva al mondo digitale – afferma Laura Baiocco, psicoterapeuta e psicologa del team Pars – durante l’attività di prevenzione chiedo spesso ai ragazzi di raccontare come è andata la loro giornata in rete on-life».

«Durante i due precedenti incontri c’è stata molta partecipazione da parte dei genitori, educatori, insegnanti e abbiamo avuto feedback e consigli. Un identikit degli adolescenti del 2021 e dei loro genitori difronte ad una sfida educativa sempre più ardua all’interno di una focalizzazione sul ruolo della pandemia da covid-19 con le restrizioni e la chiusura della scuola – conclude la Costantini – nel secondo incontro abbiamo affrontato il concetto cyberbullismo e alienazione digitale, ma Charmet ha affermato che la rete ha anche prospettive positive, mette a disposizione aspetti di crescita per il lavoro, come lo smart working e, aspetti di innovazione e di ricostruzione».

Per informazioni, contattare il numero 0733 434861 oppure scrivere a info@pars.it e alla pagina

Facebook pars.piocarosi.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare un messaggio allo stesso numero.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

È attivo anche il nostro canale Facebook: facebook.com/viverecivitanova/


dalla Cooperativa Sociale PARS “Pio Carosi” Onlus



Cooperativa Sociale PARS “Pio Carosi” Onlus


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-06-2021 alle 10:05 sul giornale del 17 giugno 2021 - 141 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b7rL





logoEV
logoEV