Potenza Picena: proposta del Pd, "i soldi del Bando Rigenerazione urbana per ex ospedale ed ex scuola di piazza Douhet"

3' di lettura 25/05/2021 - Le giunte Acquaroli e Tartabini hanno beneficiato negli ultimi anni di ingenti risorse erogate dallo Stato a fondo perduto per l’edilizia scolastica, il sisma e l’emergenza covid-19, in quantità nemmeno pensabili dalle precedenti amministrazioni. Ora si prospetta una nuova opportunità.

Il Bando Rigenerazione urbana offre la possibilità ai Comuni con popolazione superiore ai 15.000 abitanti di richiedere contributi per investimenti in progetti di rigenerazione urbana, volti alla riduzione di fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale, nonché al miglioramento della qualità del decoro urbano e del tessuto sociale ed ambientale. Ciascun Comune può fare richiesta per uno o più interventi, nel nostro caso fino a 5 milioni di euro, le domande vanno presentate entro il 4 giugno 2021.

Il sindaco Tartabini ha già annunciato in consiglio comunale che il nostro Comune parteciperà al bando, proponendo il recupero dell’Arena Florida, opera appositamente inserita quest’anno nel programma triennale dei lavori pubblici per un importo di 300 mila euro. Aree e strutture edilizie pubbliche da recuperare ad una migliore funzionalità e/o restituire alla cittadinanza non mancano nel nostro territorio.

Se pensiamo al centro storico si potrebbe proporre una sua riqualificazione complessiva proponendo il recupero dell’edificio dell’ex ospedale civico Bonaccorsi in corso Vittorio Emanuele II, i cui locali potrebbero ospitare associazioni come ad esempio la banda cittadina, la Caritas o altri servizi, e la riqualificazione di Piazza Matteotti ripensandone spazi e arredi.

Pensando però ad opere di rigenerazione urbana quella che senza dubbio rappresenta la sfida più ambiziosa resta la realizzazione di un centro civico al posto dell’ex scuola elementare in piazza Douhet a Porto Potenza. Da anni ripetiamo l’esigenza di avere una struttura in grado di offrire locali nuovi ed adeguati per poter ospitare una maggiore e più fruibile presenza degli uffici comunali, una sala riunioni pubblica degna di questo nome dove poter riunire non solo il consiglio comunale ma anche assemblee pubbliche e associazioni. Sarebbe un’opera ubicata nel pieno centro di Porto Potenza, che restituirebbe alla cittadinanza con nuove finalità pubbliche un luogo a tutti molto caro e, allo stesso tempo, permetterebbe di dare nuovamente centralità e vivacità alla piazza e alle attività commerciali limitrofe.

Sicuramente un progetto molto più lungimirante del parcheggio proposto dalla giunta comunale e che rappresenterebbe davvero una positiva azione di vera e propria rigenerazione urbana, in grado di dare una risposta concreta alle tante, inascoltate esigenze di Porto Potenza. A maggior ragione dopo che negli ultimi anni la delegazione si è progressivamente vista depotenziare: Porto Potenza merita una vera e propria sede di rappresentanza comunale. Alla giunta Tartabini chiedo di valutare attentamente questa proposta e di inserirla nelle richieste di contributi per l’accesso al finanziamento di investimenti in progetti di rigenerazione urbana.

Enrico Garofolo

Consigliere comunale Partito Democratico

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare un messaggio allo stesso numero.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

È attivo anche il nostro canale Facebook: facebook.com/viverecivitanova/


da Gruppo Consiliare PD
Potenza Picena





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-05-2021 alle 09:51 sul giornale del 26 maggio 2021 - 182 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b4ps





logoEV
logoEV