Brumotti sale su Porta Marina, poi "a bombazza" in Comune: "Le Marche saranno la prossima Toscana"

4' di lettura 06/05/2021 - Ultime ore a Civitanova per Vittorio Brumotti, che dopo aver concluso le riprese per il video promo dell’estate civitanovese che uscirà nelle prossime settimane lascerà le Marche in serata. Prima di andarsene, però, il biker e volto di “Striscia la Notizia” è passato in Comune per un incontro con il sindaco Fabrizio Ciarapica, che lo ha ricevuto in sala consiliare dopo un breve colloquio privato nel suo ufficio.

Scortato dal patron degli International Motor Days Danilo Zampaloni (che ha confermato che l’edizione 2021 dell’evento si terrà a metà settembre, con lo stesso Brumotti tra gli ospiti), Brumotti ha parlato della sua due giorni civitanovese, confermando di essere rimasto incantato da una terra che non conosceva. «Di solito arrivavo a Riccione, al massimo a Senigallia, più giù nelle Marche non mi ero mai spinto, non so perché – ha rivelato – e invece ho trovato una terra stupenda. Anche tanti amici e colleghi americani me ne stanno parlando bene, sono sicuro che le Marche avranno un boom turistico come quello della Toscana nei prossimi anni. Il turismo è un po’ come l’arrampicata: serve sempre che qualcuno faccia da apripista. Avete avuto Nibali come testimonial, io nel mio piccolo creo connessioni nel mondo del ciclismo ad ampio raggio e del mangiare bene. Mi piace andare a scoprire anche quello che non è sotto i riflettori. Siete un fiore all’occhiello, grazie a Danilo che ha portato qua tutti i pazzi d’Italia del freestyle la voce si sta spargendo. Lo sport è un veicolo incredibile: puntateci, non si sbaglia mai».

A Civitanova, però, il conduttore televisivo di origine ligure non ha mancato di fare ciò che ormai è diventato il suo pane: segnalare malcostumi e problemi della vita quotidiana. «Stavo girando una scena sopra a Porta Marina, mi sono appoggiato a un merlo e ho notato un mattone staccato: ho salvato la vita a un vostro concittadino – ha rivelato Brumotti – mi piace che ogni città sia sicura e che sia sensibile a tante tematiche. Qui sotto ho beccato un ufficiale giudiziario che aveva parcheggiato su un posto riservato ai disabili. Così non va. Con Striscia a breve torneremo a Pescara, non so ancora se faremo qualcosa qui nelle Marche, può essere».

Brumotti ha scherzato anche sulla sua presenza alla cantina Fonte Zoppa, il cui nome si avvicina a quello della sua compagna, Annachiara Zoppas, figlia del patron della Acqua San Benedetto. «Mi sono trovato a tavola l’acqua San Benedetto al fianco del vino Fonte Zoppa e ho pensato: cavolo ma è un plagio! Ho chiamato subito mio suocero e mi ha rassicurato, ma a questo punto compriamo la Fonte Zoppa e chiamiamo il vino San Benedetto», ovviamente solo una battuta quella del biker. Prima di andarsene, le promesse concordate col sindaco: «In primis che perderà tre chili entro l’estate pedalando sempre in bici – ha finito Brumotti – poi, che le piste ciclabili saranno sempre seguite e curate. Infine che i parcheggi per i disabili saranno sempre sorvegliati. A tutti invece ricordo di prestare attenzione ai ciclisti: per coloro che lo fanno per sport non c’è alternativa all’andare in strada, non possono andare sulle ciclabili con le vecchiette che tornano dal mare. Per questo ci vuole rispetto per loro: non sono cretini che invadono la strada, ma persone che fanno uno sport a impatto zero sull’ambiente. Ci tengo particolarmente essendo stato compagno di squadra alla Astana di Michele Scarponi, che sapete tutti essere morto proprio sulla strada per colpa di un incidente».

Delle tre presunte promesse, Ciarapica ha voluto dare rassicurazioni soprattutto sulla seconda. «Abbiamo scelto Vittorio come testimonial proprio per tutti questi messaggi positivi che porta con sé – ha rimarcato il primo cittadino – sulla questione bike abbiamo sempre puntato, tanto più quest’anno che siamo stati anche insigniti della Bandiera Gialla, unici nella provincia di Macerata».

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare un messaggio allo stesso numero.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

È attivo anche il nostro canale Facebook: facebook.com/viverecivitanova/








Questo è un articolo pubblicato il 06-05-2021 alle 16:54 sul giornale del 07 maggio 2021 - 986 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere civitanova, articolo, marco pagliariccio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b1Zg





logoEV
logoEV