Basket: missione compiuta, la Rossella blinda i playout, il successo con Padova evita la retrocessione diretta

5' di lettura 29/04/2021 - Missione compiuta. La Rossella Civitanova piega la Antenore Energia Padova nel recupero della quarta giornata della seconda fase e centra il primo obiettivo di questo complicato finale di stagione: evitare la retrocessione diretta.

La sconfitta della Guerriero Padova ad Ancona, infatti, spedisce gli aquilotti a +4 sui veneti, che con una sola partita da giocare non possono più effettuare l’aggancio. Forse ancor più confortante del risultato è stata però la prestazione dei biancoblu, che per la prima volta in stagione vincono due partite in fila e che praticamente sono sempre in controllo dal secondo quarto in avanti, guidati da uno straordinario Casagrande (30 punti, 5/8 da 2, 4/6 da 3, 9 rimbalzi) ma capaci di trovare qualcosa di buono da tutti gli effettivi scesi sul parquet.

Coach Foglietti deve fare a meno di Fabi, bloccato dal mal di schiena a poche ore dalla palla a due, e così ripesca Felicioni, ma l’avvio sorride agli ospiti, che armano la mano torrida di Barbon (14 punti con 4/4 da tre nei soli primi 5’ per il prodotto della cantera di Treviso, saranno 29 con 9 triple alla fine) e prendono le redini del match toccando anche il +5 (13-18 al 7’). I prematuri tre falli di Bianconi e i due di Morgillo tolgono però ai padovani i due riferimenti nel pitturato e allora la Rossella, dopo essersi aggrappata alla diga Lusvarghi (5 stoppate nel primo quarto) e al solito Casagrande, esce dal guscio. Milani entra in partita, Rocchi (premiato prima della gara come miglior under 21 del mese di marzo) accende i reattori e i biancoblu passano a condurre, conservando il vantaggio praticamente per tutto il secondo periodo.

La prima spallata al match la dà Casagrande proprio a fil di sirena: rimbalzo difensivo, coast to coast e bomba da nove metri segnano il +9 (45-36) col quale si va negli spogliatoio. Padova sembra aver accusato il colpo al ritorno in campo e sotto i colpi di uno scatenato Casagrande scivola subito a -16 (52-36 al 22’). Fatta? Neanche per sogno. È De Nicolao a suonare la carica: il play patavino alza i giri in difesa e si colpisce con costanza in attacco, trascinando i suoi fino a tornare negli specchietti retrovisori (61-57 al 29’). Una tripla di Andreani sul finire del quarto ridà quota alla Rossella, che poi in avvio di quarto periodo firma l’allungo decisivo: un incontenibile Casagrande segna da 3 su una gamba sola per riportare i biancoblu oltre la doppia cifra di vantaggio, Vallasciani alimenta la fuga con un gioco da tre punti e per quanto la pressione a tutto campo della Antenore dia fastidio, di fatto gli ospiti non danno più grossi pensieri. Amoroso e compagni possono festeggiare a centro campo, anche se è presto per festeggiare. Domenica al PalaRisorgimento arriva una Cividale ferita per l’ultimo impegno di stagione regolare, la Rossella avrebbe addirittura qualche spiraglio aperto per la salvezza diretta, ma meglio non pensare ai risultati degli altri: intanto provare a vincere ancora, poi si vedrà.

Queste le parole di coach Foglietti a fine partita: «Il primo obiettivo l’abbiamo raggiunto, ma sono convinto che nei playout non sarà facile per nessuno incontrarci. Abbiamo cambiato marcia quando ci siamo messi a difendere duro, hanno patito i cambi su tutti i blocchi. Noi forse abbiamo forzato qualche tiro di troppo, ma nel complesso mi è piaciuta la voglia con la quale abbiamo giocato per portare a casa la partita. Se ripenso al bruttissimo primo tempo di Vicenza e vedo la prestazione di oggi c’è stato un cambiamento di atteggiamento in positivo quarto dopo quarto: già nel secondo tempo contro la Tramarossa, senza Casagrande, avevamo vinto i secondi due quarti, contro Monfalcone siamo stati attaccati alla partita fino alla fine e oggi abbiamo fatto questa prestazione qua. Il tutto giocando tre volte in una settimana. Sono molto contento di questo. Grande partita di Casagrande, sia al tiro che a rimbalzo, ma stasera tutti hanno dato qualcosa per portare a casa questa vittoria fondamentale. Domenica arriva Cividale, che è reduce da un brutto ko a Fabriano: noi dovremo confermare quanto di buono fatto nelle ultime partite e metterci ancora qualcosina in più per arrivare al top nella fase cruciale della stagione».

ROSSELLA CIVITANOVA-ANTENORE ENERGIA PADOVA 84-72

CIVITANOVA: Montanari ne, Cognigni ne, Andreani 8, Felicioni 2, Vallasciani 9, Amoroso 2, Lusvarghi 8, Casagrande 30, Rocchi 10, Milani 15. All.: Foglietti.

PADOVA: Pellicano 2, Schiavon, Clark ne, Barbon 29, De Nicolao 13, Fiore ne, Ferrari 8, Brigato 8, Bianconi 5, Bocconcelli 2, Morgillo 5. All.: Rubini.

ARBITRI: Mammoli, Ragionieri.

PARZIALI: 21-18, 24-18, 20-21, 19-15.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare un messaggio allo stesso numero.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

È attivo anche il nostro canale Facebook: facebook.com/viverecivitanova/


da Redazione Vivere Civitanova
redazione@viverecivitanova.it





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-04-2021 alle 10:07 sul giornale del 30 aprile 2021 - 151 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bZYO





logoEV