Bloccato dalla Polizia in pieno centro, ingerisce quattro ovuli di eroina: pusher arrestato dalla polizia

3' di lettura 25/04/2021 - Continuano i servizi di controllo del territorio disposti dal questore Vincenzo Trombadore lungo la fascia costiera per il contrasto dei reati connessi al traffico di sostanze stupefacenti.

Nella mattinata di sabato, a Civitanova Marche, nel corso di un servizio mirato, i poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Civitanova Marche, diretto dal commissario capo Fabio Mazza, nella zona adiacente il parco Cecchetti intercettavano un’autovettura condotta da una 35enne italiana residente in provincia, a bordo della quale vi era un uomo di nazionalità tunisina, conosciuto dalla Polizia quale abituale assuntore di sostanze stupefacenti. L’autovettura era già nel mirino dei poliziotti poiché, a seguito di attività investigativa antidroga condotta nelle settimane scorse, era stata notata aggirarsi nei luoghi della città solitamente frequentati da tossicodipendenti. Per questo motivo, l’autovettura veniva seguita a distanza al fine di monitorarne i movimenti.

L’auto proseguiva fino ad arrivare al parcheggio del vecchio McDonald’s sito in via Carducci, dopodichè si fermava all’interno dell’area di servizio Eni. Da qui riprendeva la marcia in direzione centro città, dopo che alcuni soggetti si erano dapprima avvicinati all’autovettura dalla quale si erano allontanati dopo un breve contatto con i due passeggeri facendo perdere le loro tracce. L’autovettura veniva seguita fino a quando, dopo pochi chilometri, si fermava ad un semaforo dove è stata bloccata dai poliziotti.

Nell’immediatezza l’uomo, un 27enne di origini tunisine, in Italia senza fissa dimora, che era seduto nel lato passeggero, colto di sorpresa alla vista dei poliziotti, con una manovra repentina portava le mani in bocca riuscendo ad ingoiare alcuni involucri che aveva in mano, vincendo la resistenza di un poliziotto che aveva tentato di evitare che lo stesso potesse disfarsi degli involucri che invece riusciva a deglutire. La successiva perquisizione, effettuata all’interno dell’abitazione dei due, consentiva il rinvenimento della somma di circa 1.900 euro in banconote di vario taglio, ritenuta provento dell’attività di spaccio, altro materiale comprovante la medesima attività criminosa posta in essere dai due, nonché materiale utilizzato per il confezionamento delle dosi. Nel contempo, l’uomo veniva condotto presso il locale nosocomio al fine di effettuare gli accertamenti radiografici che consentivano di evidenziare la presenza di quattro involucri risultati contenere alcune dosi di eroina.

Per quanto sopra l’uomo veniva tratto in arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti ed associato al carcere di Ancona-Montacuto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare un messaggio allo stesso numero.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

È attivo anche il nostro canale Facebook: facebook.com/viverecivitanova/






Questo è un articolo pubblicato il 25-04-2021 alle 17:32 sul giornale del 26 aprile 2021 - 224 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bZo7





logoEV
logoEV