Progetto Roarr, premiata la 1A della scuola primaria San Giovanni Bosco

6' di lettura 22/04/2021 - Questa mattina in diretta streaming si è tenuta la premiazione delle classi vincitrici del progetto “Roarr! Risparmia, ricicla… ruggisci!”, ideato da Straligut, in collaborazione con Estra e con il sostegno di Corepla, Ricrea, Ecolat e Regione Toscana.

Sono stati dunque resi pubblici i risultati della gara ecologica che ha coinvolto tantissimi bambini delle scuole primarie marchigiane, umbre e toscane e sono stati assegnati i premi alla presenza di Francesco Macrì, presidente di Estra, Valentina Meschiari, Responsabile Comunicazione e Relazioni con Territorio di Corepla, Roccandrea Iascone, Responsabile Area Comunicazione e Relazioni Esterne di Ricrea e Guido Rustichini Presidente di Ecolat.

Al progetto hanno preso parte oltre 6.400 alunni di 256 classi di scuole primarie di Marche, Toscana e Umbria che insieme hanno dato vita ad una gara ecologica basata su una caccia al tesoro fotografica di eco-azioni a tema ambientale, che ogni classe ha collezionato sul proprio album digitale sul sito www.roarr.it. Le “ecofigurine” sono fotografie di buone pratiche di risparmio energetico, raccolta differenziata e riciclo, sana alimentazione, mobilità sostenibile scattate dai bambini e dalle loro famiglie e “incollate” negli album, uno per ognuna delle classi partecipanti, presenti sul sito www.roarr.it. Una risposta davvero entusiasmante che ha conquistato anche le famiglie, anch’esse coinvolte nella competizione e che è riuscita a superare le difficoltà del periodo, delle scuole in zona rossa e dei bambini in dad.

Tantissimi i territori coinvolti: le scuole “ruggenti” si trovano infatti sparse tra 40 Comuni diversi, appartenenti a ben 13 province dal Mar Tirreno al Mar Adriatico. Inoltre il patrocinio dei Comuni di Grosseto e di Ancona testimonia ancora una volta il forte legame del progetto con le comunità coinvolte. Anche il numero di foto di ecoazioni caricate e gli accessi al sito raccontano di una grande partecipazione: più di 10.000 fotografie caricate, 15.800 sessioni sul sito, più di 5.000 utenti e più di 200.000 visualizzazioni. Proprio per questo grande impegno ed entusiasmo in un anno così complesso e difficile per il mondo della scuola, è stato deciso che tutte le 256 classi riceveranno un riconoscimento, consistente nella visione dell’opera interattiva e multimediale OZz della compagnia Kanterstrasse. «Un gran bel risultato: i numeri parlano chiaro – ha dichiarato Macrì - Roarr! continua a darci soddisfazioni e conferma ancora una volta il suo straordinario potenziale sul piano educativo e formativo. Abbiamo creduto sin da subito a questo progetto e grazie a Straligut Teatro, abbiamo optato per farlo nostro attraverso l’introduzione di temi a noi cari come quello del risparmio energetico. Ci ha conquistati perché sembra cucito addosso ai più piccoli: per il linguaggio teatrale, per la sua capacità di insegnare attraverso il gioco e le sfide coinvolgendo anche le famiglie, per la sua versatilità, che ha consentito di sviluppare il progetto interamente in digitale sfruttando al massimo i canali social e riuscendo a superare persino la barriera pandemica».

Adesso è il momento di premiare tanto entusiasmo con gli originali premi teatrali digitali per le prime 3 classi di ciascuna delle tre regioni: nelle Marche ha trionfato la provincia di Macerata: al primo posto si è piazzata la 1 A della “San Giovanni Bosco” di Civitanova Marche, seguita dalla 1A e dalla 2A della “Pertini”. In Toscana la classe prima classificata è la 2 A della “Santa Gonda” di Prato che è arrivata per un soffio davanti alla classe 3 A di Castiglione della Pescaia di Grosseto e alla 3A della “Iqbal” sempre di Prato. In Umbria è arrivata prima la 3B della scuola “S. Martino” di Gubbio, seguita dalla 2 A e 3 A della Scuola “Teofoli” di Terni. Ad attendere le nove classi vincitrici, alcune delle quali sono riuscite nell’impresa di completare l’intero album, i premi di Roarr! a base di teatro “digitale”: le classi vincitrici del primo premio riceveranno il “Kit del Mago di OZz” per dare vita ad una vera e propria performance online: attività laboratoriali in videoconferenza, materiali per la costruzione di scenografie e costumi e video tutorial per creare maschere e oggetti di scena con materiale di recupero. Le classi vincitrici delle medaglie d’argento e di bronzo saranno invece protagoniste di laboratori teatrali a distanza con educatori che in questi mesi hanno sperimentato e messo a punto giochi ed esercizi che coinvolgeranno attivamente i bambini. Inoltre le nove classi vincitrici riceveranno gadget e materiali sulla raccolta, recupero e riciclo di imballaggi in plastica e acciaio grazie alla collaborazione dei Consorzi Nazionali Corepla e Ricrea. «Siamo felici di sostenere un’iniziativa come Roarr! Risparmia, ricicla…ruggisci! – commentano Valentina Meschiari e Roccandrea Iascone responsabili comunicazione rispettivamente di Corepla e Ricrea – gli ottimi risultati e la grande partecipazione a questo progetto sono per noi una prova ulteriore della particolare sensibilità dei giovanissimi riguardo ai temi legati all’ambiente. Informarli è vitale: il loro entusiasmo e la loro proattività possono essere contagiosi, e sicuramente hanno il potere di consolidare, se non addirittura di innescare in famiglia e fra gli amici l’abitudine a comportamenti virtuosi, come la corretta raccolta differenziata degli imballaggi in plastica e acciaio».

«Sosteniamo il progetto per la seconda volta – dichiara Guido Rustichini, presidente di Ecolat – e siamo rimasti davvero sorpresi per gli esiti straordinari conseguiti. Investire in educazione ambientale a partire dalle scuole primarie, significa investire sul futuro e sentirsi parte di tutto questo ci fa nutrire speranze per la nostra sopravvivenza e per quella del nostro stesso pianeta».

Per promuovere tra le famiglie le buone pratiche ambientali il progetto è anche molto attivo sui social, infatti ha una pagina Facebook seguitissima https://www.facebook.com/progettoroarr con più di 10mila fan e un profilo Instagram https://www.instagram.com/progettoroarr/ . Proprio su Instagram grande successo ha ottenuto Estraclick, il contest realizzato in partnership con Estra per diffondere le azioni green sui social. Ogni settimana per tutta la durata della gara una giuria ha scelto le foto più pubblicate con l’hashtag #estraclick; i vincitori del concorso hanno scelto le classi a cui destinare i 10 buoni acquisto per materiale didattico in palio.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare un messaggio allo stesso numero.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

È attivo anche il nostro canale Facebook: facebook.com/viverecivitanova/






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-04-2021 alle 14:27 sul giornale del 23 aprile 2021 - 146 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bYWp





logoEV
logoEV