Droga, immigrazione, circolazione stradale: arresti, denunce e numeri di un anno di lavoro per la Polizia

polizia di stato 7' di lettura 10/04/2021 - Un anno di intenso lavoro, nonostante le restrizioni dettate dal covid-19. La Polizia di Stato di Macerata, all’indomani di festeggiamenti per il 169° anniversario della fondazione del corpo, ha reso noti i dati dell’attività nel periodo che va dall’1 aprile 2020 al 31 marzo 2021.

La Polizia di Stato di Macerata (Questura, Commissariato di Polizia di Civitanova Marche, Polizia Stradale e Polizia Postale) ha messo in campo, nel periodo in riferimento, circa 7200 equipaggi automontati; oltre un milione e 700 mila i chilometri percorsi dagli autoveicoli in dotazione.

La divisione anticrimine ha emesso le seguenti misure di prevenzione: 52 persone attinte da avviso orale; 98 persone sono state allontanate con foglio di via obbligatorio dai comuni della Provincia; 6 proposte inoltrate al Tribunale di Ancona per l’applicazione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza; 6 i provvedimenti di divieto di accesso alle manifestazioni sportive (Daspo); 3 i provvedimenti di divieto di accesso nei centri urbani (Dacur); 12 le persone “ammonite”: tre ai sensi dell’articolo 8 della legge 23.04.2009 n. 38 e nove ai sensi dell’articolo 3 della legge 119/2013 (stalking a richiesta e d’iniziativa).

Per quanto riguarda la polizia giudiziaria: 1125 i delitti denunciati, 384 le persone denunciate (34 per stupefacenti), 56 persone arrestate (23 per stupefacenti), 2630 controlli a persone sottoposte a misure alternative, 32 persone segnalate alla Prefettura quali assuntori di stupefacenti. Sul fronte dei sequesti di droga, la Polizia di Stato di Macerata ha recuperato e sequestrato le seguenti quantità di sostanze stupefacenti: 141 kg di marijuana; 68,48 grammi di cocaina; 187 grammi di eroina; 1,2 kg di hashish; 2,1 kg di mdma. Nel periodo in osservazione il Questore della Provincia di Macerata ha disposto 120 servizi straordinari di controllo del territorio nell’ambito provinciale anche con l’ausilio del personale del Reparto Prevenzione Crimine Marche – Umbria di Perugia e del Nucleo Cinofili della Questura di Ancona; detti servizi sono stati eseguiti principalmente nei comuni di Macerata, Civitanova Marche e Porto Recanati.

La Divisione Amministrativa, Sociale e dell’Immigrazione della Questura ha rilasciato 1621 passaporti. 192 i “nulla osta” rilasciati ad altre Questure ed alle Autorità consolari. Per quanto riguarda il settore delle armi, sono stati rilasciati o rinnovati 670 porti d’arma ad uso caccia; quelli per uso sportivo sono stati 271. I “nulla osta” emessi per l’acquisto di armi da detenere in abitazione sono stati 146. Nel periodo sono state respinte per mancanza dei requisiti soggettivi 11 richieste di porto armi per uso caccia o sportivo e 23 sono stati i pareri espressi alla Prefettura in ordine a richieste di porto di pistola. Le autorizzazioni di Polizia rilasciate sono state 71, due respinte.

Gli operatori della Sezione Amministrativa della Questura, del Commissariato di P.S. di Civitanova Marche, nel periodo osservato hanno eseguito 5663 controlli dinamici a pubblici esercizi, effettuato 12 controlli specifici ad armerie e 18 ad esercizi commerciali; 20 le comunicazioni di notizia di reato inviate all’Autorità Giudiziaria. L’attività della Sezione Amministrativa ha altresì portato alla chiusura, ai sensi dell’articolo 100 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, di tre attività commerciali.

Al 31 marzo 2021 i cittadini stranieri non comunitari soggiornanti in provincia erano 31638, minori esclusi. Di questi, 8829 hanno il permesso di soggiorno per lavoro subordinato; 1608 per lavoro autonomo, 11232 per motivi di famiglia e 323 per motivi di studio. I permessi di soggiorno emessi per la prima volta sono stati 2509; quelli rinnovati alla scadenza 11683; quelli rifiutati o revocati sono stati 89. Nel periodo in esame sono stati intimati a lasciare il territorio dello Stato 79 cittadini extracomunitari non in regola con la normativa sull’ingresso e soggiorno; 17 gli accompagnamenti eseguiti: 2 direttamente alla frontiera e 15 presso i Centri di permanenza temporanea in attesa di dare esecuzione all’espulsione. Sono stati, inoltre, identificati 225 cittadini stranieri, 120 dei quali provenienti dagli sbarchi sulle coste italiane e 105 “extra sbarchi”. Le richieste di protezione internazionale sono state 145. Allo stato attuale, presso le strutture ubicate nel territorio della Provincia di Macerata sono accolti 83 stranieri extracomunitari richiedenti protezione internazionale (70 nei Cas e 13 nel progetto Sprar di Recanati).

Le chiamate pervenute al numero di Pronto Intervento e Soccorso Pubblico 113 sono state 25408 di cui 17859 utili ai fini dell’intervento. Gli Uffici Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Macerata e del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Civitanova Marche hanno improntato sul territorio complessivamente 2846 equipaggi suddivisi in tutto l’arco delle 24 ore. I posti di controllo su strada sono stati 2063 nel corso dei quali sono state identificate oltre 22600 persone e controllati 12508 veicoli, anche con il sistema “Mercurio” in dotazione del Reparto Prevenzione Crimine Marche-Umbria di Perugia, spesso impiegato nel territorio provinciale. 4380 i controlli eseguiti a persone soggette a misure restrittive disposte dall’Autorità Giudiziaria.

La Sezione della Polizia Postale e delle Comunicazioni di Macerata, dal 1° aprile 2020 al 31 marzo 2021 ha perseguito 102 delitti e ha denunciando all’Autorità Giudiziaria 44 persone. I delitti maggiormente erseguiti dalla Polizia Postale e delle Telecomunicazioni sono: le truffe e le frodi informatiche e i delitti informatici in genere.

La Polizia Stradale della Sezione di Macerata e dei Distaccamenti di Camerino e Civitanova Marche sono stati impegnati sulle strade della provincia per assicurare il rispetto del Codice della Strada conseguendo i seguenti risultati: 6720 violazioni accertate su strada; 74 patenti di guida ritirate immediatamente a conducenti responsabili di gravi violazioni; 45 segnalazioni per guida in stato di ebbrezza alcolica o per guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti; 351 incidenti stradali rilevati di cui 4 mortali, 150 con feriti e 197 con soli danni. 58249 persone identificate e 37580 veicoli controllati; 1979 pattuglie effettuate; 241438 Km percorsi dai veicoli in dotazione. Continua l’impegno dei controlli sulla sicurezza stradale, sui veicoli in transito e sul controllo circa il diffuso fenomeno delle irregolarità dei conducenti professionali di veicoli adibiti al trasporto di merci. Prosegue lo sforzo operativo attuato dalla Specialità della Polizia di Stato nel settore infortunistico, sia sotto l’aspetto di un celere intervento, che sotto l’aspetto della ricostruzione tecnica delle dinamiche degli incidenti rilevati. Nell’attuale fase pandemica gli operatori della Polizia Stradale sono impegnati anche per le scorte ai vaccini anticovid 19 dalle farmacie ospedaliere ai centri di somministrazione

Anche l’anno trascorso ha visto La Questura di Macerata, su forte impulso del Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno, partecipare con il proprio personale alla campagna informativa denominata “Questo non è amore”, volta al contrasto alla violenza di genere. Gli incontri si sono svolti nei grandi luoghi di aggregazione quali centri commerciali, mercati settimanali e nelle scuole. Altri incontri di “educazione alla legalità”, in accordo con dirigenti scolastici, a causa delle restrizioni imposte dall’epidemia si sono tenuti on line. Con le stesse modalità anche la Polizia Postale e delle Comunicazioni ha eseguito attività didattica presso gli Istituti della Provincia, volta a sensibilizzare gli studenti in materia di cyber bullismo, adescamento on line, sexting (estorsioni on line a carattere sessuale), truffe telematiche e uso dei social network.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare un messaggio allo stesso numero.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

È attivo anche il nostro canale Facebook: facebook.com/viverecivitanova/






Questo è un articolo pubblicato il 10-04-2021 alle 09:24 sul giornale del 12 aprile 2021 - 159 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, polizia di stato, vivere civitanova, articolo, marco pagliariccio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bWOE