Sgominata la "banda dei finti carabinieri", avevano colpito anche all'ippodromo Mori

1' di lettura 09/04/2021 - In Toscana era nota come la “banda dei finti carabinieri”, perché si fingevano militari per mettere a segno i loro colpi. Ma stavolta i carabinieri “veri”, quelli della compagnia di Siena, li hanno finalmente beccati. Tra i colpi che vengono contestati agli otto arrestati giovedì dai militari senesi anche quello all’ippodromo Mori dello scorso febbraio, quando fecero sparire selle, redini e imbracature per diverse migliaia di euro.

Ma la banda faceva molto di più: la loro specialità era quella di fare falsi posti di blocco travestiti di tutto punto per rapinare gli automobilisti. Le persone finite in manette sono state fermate tra Assisi, Teramo e Tivoli, ma ci sarebbero anche altre 11 persone indagate. In totale, sono stati loro attribuiti due rapine nelle province di Siena e Arezzo, quattro furti con spaccata ai danni degli sportelli bancomat di Roma e Perugia e 10 furti tra le province di Siena e Macerata.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare un messaggio allo stesso numero.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

È attivo anche il nostro canale Facebook: facebook.com/viverecivitanova/






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-04-2021 alle 09:44 sul giornale del 10 aprile 2021 - 480 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bWDt