"Comune celere a pagare i fornitori, ma non a spendere i soldi accumulati in banca", Silenzi bacchetta Ciarapica e Belletti

2' di lettura 07/04/2021 - Leggo con stupore le dichiarazioni di Ciarapica in merito alla celerità nei tempi di pagamento del Comune che addirittura paga i fornitori prima della scadenza dei pagamenti, peccato però che tanta celerità la sua amministrazione non ce l’abbia nello spendere i soldi che l’ente ha in cassa, specie quelli che hanno destinazioni vincolate.

Di questo non è stato fatto alcun cenno e nessuno mi ha risposto in consiglio comunale quando ho formulato la domanda, né Sindaco e né assessore si sono degnati di dare spiegazioni.

Fin dall’insediamento dell’amministrazione Ciarapica l’Ente ha avuto e ha ingenti risorse finanziarie, milioni di euro depositati nei conti del Comune e delle sue partecipate. Basti pensare, tanto per fare un esempio, ai milioni di euro della vendita di Gas Marca. Milioni che il Comune non riesce a spendere e derivati anche da specifici trasferimenti erariali per iniziative destinate ad aiutare i cittadini in difficoltà data la crisi economica e sociale che stiamo vivendo e che non ha precedenti. Il Comune ha giornalmente di media 10 milioni che tiene in maniera assolutamente improduttiva, depositati in banca che non solo non riesce a spendere celermente ma che non riesce proprio ad impegnare e che potrebbero essere finalizzati a realizzare e concludere delle opere pubbliche e pagare il dovuto.

È palese e sotto gli occhi di tutti l’incapacità amministrativa di questa amministrazione che sa solo fare propaganda mentre i lavoratori soffrono e vengono messi in cassa integrazione con uno stipendio ridotto. Eppure dovrebbe essere facile impiegare i soldi in gran parte (vendita Gas Marca) procurati dalla precedente amministrazione ma invece neanche questo riescono a fare. Però si vantano di pagare le fatture dopo 18 giorni cercando di distogliere l’attenzione dalla loro incapacità di impiegare utilmente decine di milioni per la città e per i cittadini. Invece hanno lasciato inalterato tutto, spremono i cittadini come sulle bollette dell’acqua e guadagnano milioni che tengono in banca.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare un messaggio allo stesso numero.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

È attivo anche il nostro canale Facebook: facebook.com/viverecivitanova/






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-04-2021 alle 19:22 sul giornale del 08 aprile 2021 - 144 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bWpY