Basket: sussulto finale, la Feba firma un successo prezioso su Livorno

3' di lettura 29/03/2021 - La Feba Civitanova Marche si impone per 63-56 sul Jolly Acli Livorno al termine di un match tirato e combattuto. La sfida salvezza vede prevalere le momò che piegano le toscane nell’ultimo quarto, grazie ad una prestazione di carattere e cuore che le ha portate a recuperare uno svantaggio di 9 punti ed a vincere il match.

In casa biancoblu torna Lucrezia Zanetti mentre le toscane sono orfane di Tea Peric, fuori per infortunio. Dopo un buon avvio delle momò, 10-3, la compagine di coach Pistolesi torna in partita grazie ad una difesa aggressiva che mette in difficoltà la manovra delle locali. Ceccarini trova punti importanti ed il primo quarto si chiude sul 12-11. Nel secondo periodo si accende Degiovanni che mette in difficoltà la retroguardia della Feba. Le ragazze di coach Gabriele Carmenati devono rincorrere, 21-26, ma nel finale Paoletti e Bocola accorciano sul 30-31.

Alla ripresa delle ostilità partono meglio le ospiti che toccano il 32-38 con Ceccarini. La Feba non riesce a trovare continuità in attacco e scivola sul 38-47, perdendo troppi palloni. Nel finale la tripla di Paoletti ed il libero di Bocola portano il punteggio sul 42-47. Nell’ultimo quarto le momò inseguono fino a metà frazione, con Castellani che piazza alcuni canestri importanti, ed impattano sul 52-52. La difesa a zona delle momò porta le toscane a tirare da tre senza successo, mentre in casa biancoblu ci pensa Rosellini a portare avanti le compagne, 55-52. Livorno sbaglia alcuni liberi pesanti e Trobbiani porta le sue sul 59-53. Rispondono le ospiti con la tripla di Giangrasso, 59-56, ma è l’ultima fiammata. Nell’ultimo minuto la compagine di coach Pistolesi sbaglia troppo mentre Paoletti, dalla lunetta, è glaciale e piazza i liberi che chiudono la pratica sul 63-56. «Siamo contenti del fatto che, a differenza di altre partite, non abbiamo ceduto quando siamo finite in svantaggio ma abbiamo avuto la forza di reagire – commenta coach Donatella Melappioni – ed abbiamo dato il massimo fino alla fine mettendo in campo tutto quello che comunque avevamo preparato in settimana. Onore a Livorno che comunque, dopo la perdita per infortunio di Peric che è una giocatrice importante nell’economia del loro gioco, sono venute a darci battaglia fino all’ultimo».

Sulla stessa lunghezza d’onda coach Gabriele Carmenati. «Faccio i complimenti alle ragazze perché si allenano sempre ad altissimo livello ed intensità – prosegue l’allenatore biancoblu – non era facile giocare dal punto di vista mentale questa sfida, visto che eravamo reduci da quattro stop consecutivi, però le ragazze hanno reagito bene e questo lo hanno fatto in allenamento tutta la settimana. Da adesso in poi dobbiamo giocare con questo tipo di mentalità».

FEBA CIVITANOVA MARCHE-JOLLY ACLI LIVORNO 63-56

CIVITANOVA: Ciccola ne, Rosellini 13, Paoletti 15, Angeloni ne, Bocola 7, Dzinic 2, Trobbiani 4, Castellani 18, Bolognini 2, Binci, Pelliccetti ne, Zanetti 2. All.: Carmenati.

LIVORNO: Degiovanni 20, Cirillo ne, Ceccarini 9, Patanè 1, Simonetti 1, Orsini 12, Giangrasso 13, Sassetti, Stoyanova ne, Evangelista. All.: Pistolesi.

ARBITRI: Nonna, Schena.

PARZIALI: 12-11, 18-20, 12-16, 21-9.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare un messaggio allo stesso numero.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

È attivo anche il nostro canale Facebook: facebook.com/viverecivitanova/






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-03-2021 alle 11:19 sul giornale del 30 marzo 2021 - 137 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bUWj





logoEV
logoEV