Maiolati: situazione di allerta, i dati del contagio nel videomessaggio del sindaco

Il sindaco di Maiolati Spontini Tiziano Consoli 2' di lettura 07/03/2021 - "Avrei evitato, nel nostro paese, la chiusura totale delle scuole, dove tutto è stato sempre gestito nel migliore dei modi". E sulla casa di riposo: "Si fa troppo chiacchiericcio, abbiamo resistito per un anno senza avere contagi tra gli ospiti".

In un video messaggio il sindaco Tiziano Consoli ha fornito aggiornamenti sui dati dei contagi. Non è mancato un appello al massimo rispetto delle regole rivolto ai cittadini, soprattutto agli adolescenti e ai giovani:Mi raccomando di rispettare le regole, spesso vediamo situazioni di assembramento soprattutto nei giovani, non è più possibile. Dobbiamo essere coscienti delle difficoltà relative ai contagi in aumento sul nostro territorio comunale, ci sono interi nuclei familiari in quarantena, l'errore di taluno può creare gravi danni a tante persone”.

Il sindaco si è soffermato nel video messaggio all'avvio della didattica a distanza per tutte le scuole, entrando in vigore dal 6 marzo il nuovo dpcm che dispone la dad nelle zone rosse. Come lo è la nostra provincia attualmente. "Avrei evitato il provvedimento della chiusura totale, perché nelle scuole non ci sarebbero stati i numeri per chiudere, ma nel complesso i contagi sono in aumento". Il sindaco si riferisce al rispetto dei protocolli, avvenuto in maniera rigorosa in tutte le scuole da parte dei dirigenti scolastici e del personale in concerto con il comune, anche nei plessi che sono stati chiusi come la materna.

Ecco i numeri dei contagi attuali: 55 positivi e 91 in quarantena (dati dal sito della Regione Marche al 6 marzo 2021).

Dal sindaco arrivano approfondimenti sulla situazione della Casa di Riposo Gaspare Spontini, dove purtroppo sono avvenuti 7 decessi. "C'è un chiacchiericcio sbagliato, abbiamo resistito per un anno senza contagi, con sacrifici e misure anti contagio applicate in maniera impeccabile dal personale, dalle famiglie, dagli ospiti della struttura. Ora ci sono 15 persone che stanno uscendo dalla fase covid, in un reparto creato all'interno della struttura. Sono 3 i ricoverati in ospedale, mentre altri 3, tra cui una signora di 100 anni, stanno resistendo". Un pensiero è stato dedicato alle famiglie dei 7 ospiti deceduti. La situazione "è ogni giorno monitorata, la difficoltà principale è stato il reperimento del personale da sostituire, con infermieri e oss, per cui il sindaco ha ringraziato al cooperativa Ascop, che ha fornito il personale mancante per dare continuità ai servizi all'interno della casa di riposo.

Il VIDEO a questo LINK


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it





Questo è un articolo pubblicato il 07-03-2021 alle 12:56 sul giornale del 08 marzo 2021 - 129 letture

In questo articolo si parla di attualità, anziani, jesi, casa di riposo, Tiziano Consoli, cristina carnevali, articolo, misure anti covid, dati contagi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bRpC





logoEV
logoEV