Recanati: arte e interviste, coppia di iniziative firmata dal Comune per l'8 marzo

4' di lettura 05/03/2021 - Il Comune di Recanati prepara una doppietta di iniziative in vista dell’8 marzo, Giornata Internazionale della donna.

Lunedì 8 marzo alle ore 18 il Comune di Recanati in collaborazione con il Centro Culturale Fonti San Lorenzo organizza in diretta streaming, l’incontro “Esposte. Arte e condizione femminile”. Il titolo allude sia al percorso in ascesa delle artiste e al loro riconoscimento, lontane quindi da una sudditanza psicologica in un sistema che non le valorizza, sia alle loro opere in mostra capaci di far riflettere su alcune tematiche femminili in ambito sociale e politico e sui luoghi comuni più insidiosi. Dopo il saluto del sindaco Antonio Bravi, l’assessore alle culture Rita Soccio e la presidente del consiglio comunale con delega alle pari opportunità Tania Paoltroni, lo scrittore Adrian Bravi ricorderà la figura di Adelaide Gigli, artista e intellettuale recanatese figlia del pittore Lorenzo Gigli, emigrato in Argentina nel 1930, moglie di David Viñas, scrittore e saggista argentino, con il quale fonda insieme ad un gruppo di noti intellettuali, la rivista Contorno, una delle testate culturali più importanti dell'epoca. Dopo il colpo di stato del 1976, la vita dell’artista è segnata da una delle vicende più drammatiche della storia argentina: i suoi due figli, Adelaida e Lorenzo, vengono entrambi considerati “desaparecidos”, rispettivamente nel 1976 e nel 1980. Quando nel 1978 torna a Recanati comincerà la sua produzione artistica in un monolocale nel Chiostro di Sant’Agostino. Famose saranno le sue ceramiche con raffigurazioni femminili scavate nell’argilla.

All’incontro parteciperanno le artiste Federica Amichetti, Anna Clara Di Biase, Silvia Fiorentino, che con il loro lavoro mettono in luce le inquietudini più profonde, il responsabile del circuito museale “Infinito Recanati” Luigi Petruzzellis, e Maria Eloisa de Sola Sienis con Valeria Galassi del Centro Culturale Fonti San Lorenzo. Coordina l’incontro la giornalista Nikla Cingolani. È possibile seguire la diretta sulla pagina facebook del Centro Culturale Fonti San Lorenzo (https://www.facebook.com/ccfsl/).

L’altra iniziativa prende invece il nome di “La parola alle Donne” e ha l’obiettivo per sensibilizzare i più giovani sul valore e l’attenzione che la giornata dell’8 marzo, dedicata alle donne, richiama in tutta Italia e nel mondo. Una raccolta di interviste ad alcune donne recanatesi e alle loro storie e i loro vissuti, con dei video dedicati alle bambine e ai bambini della Città dell’Infinito che da qualche giorno e fin dopo lunedì 8 marzo Giornata internazionale dei diritti della donna, vengono pubblicati nel web e inviati con Whatsapp.

«Ritengo sia importante far crescere la consapevolezza sulle tematiche dei diritti delle donne anche nei nostri cittadini e cittadine più piccoli – ha affermato Paoltroni – i video che abbiamo raccolto sono dedicati a loro, ma con l'intento di coinvolgere anche le famiglie nella conoscenza e nella riflessione, attraverso le voci di donne recanatesi conosciute da molti».

L’iniziativa, introdotta dagli interventi di Paoltroni e dell’assessore alle politiche sociali Paola Nicolini, si compone di 10 video-interviste, storie di vita tinteggiate di rosa per raccontare l’8 marzo attraverso gli occhi di alcune donne di Recanati: Maria Rita Beccacci, Maria Luisa Biondini, Graziella Caporaletti, Elisa Cingolani, Lila Isabel Fernandez, Aurora Mogetta, Vincenza Mosca, Stamura Paoloni, Giulietta Spadellini e Maria Verdenelli. «La Giornata internazionale della donna, non correttamente chiamata “festa della donna”, è un momento di riflessione per capire a che punto siamo nel cammino della conquista dei diritti sociali delle donne, una giornata per ricordare sia le conquiste sociali, economiche e politiche, sia le discriminazioni e le violenze di cui le donne sono state e sono ancora oggetto in molte parti del mondo – ha commentato Nicolini – la nostra amministrazione è molto attenta nel portare avanti, anche nelle piccolissime cose, attività di sensibilizzazione continue sulla parità di genere e l’iniziativa “La parola alle donne” descrive la forza dell’universo femminile recanatese attraverso gli occhi delle protagoniste che hanno contribuito a lasciare il segno nella storia della nostra amata città. Le ringraziamo molto per la loro disponibilità».

Testimonianze di maestre, sarte, impiegate, operaie, artiste e donne impegnate nella politica recanatese per riflettere sulla parità di genere che si concluderanno con l’intervento finale del sindaco Bravi con un messaggio rivolto soprattutto ai padri e ai bambini.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Recanati.
Per Whatsapp aggiungere il numero 366.9926866 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @vivererecanati o cliccare su https://t.me/vivererecanati.

È attivo anche il nostro canale Facebook: https://www.facebook.com/VivereRecanati.it






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-03-2021 alle 17:07 sul giornale del 06 marzo 2021 - 119 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bRe3