Potenza Picena: apre la prima bio-parrucchieria, "un esempio per tutto il territorio"

2' di lettura 03/03/2021 - Attenzione all'ambiente con l'innovativo utilizzo dell'agricosmetica e con un significativo abbattimento della produzione dei rifiuti. Così Katarzyna Lech ha trasformato il suo salone di parrucchieria nella prima attività ad impatto zero del Comune di Potenza Picena, grazie all'utilizzo di prodotti naturali e biodegradabili, con packaging al 99% in vetro ed alluminio, riducendo drasticamente l'utilizzo della plastica.

Una scelta importante che guarda al futuro con una forte anima ecofriendly. «Investire nella propria attività in questo momento così difficile per l'economia e farlo con una fortissima impronta eco-compatibile è un esempio per il nostro territorio – ha sottolineato il sindaco Noemi Tartabini – quello dell'ambiente è un tema importante e caro a questa Amministrazione Comunale. Stiamo, infatti, lavorando, soprattutto con le scuole, a sostegno di una sempre maggiore coscienza e sensibilità ambientale con vari progetti: dall'eco-school legata alla Bandiera Blu al plastic free per le scuole e tutti gli uffici pubblici».

«Con l'emergenza covid-19 – ha aggiunto Katarzyna Lech, titolare della bio parrucchieria – pur lavorando meno abbiamo registrato un incremento dei rifiuti del 300% per l'aumento del monouso. Con il nuovo sistema il nostro negozio, oltre ad essere plastic free, non produrrà affatto il rifiuto indifferenziato grazie a contenitori e supporti biodegradabili o riciclabili. I prodotti di agricosmetica che utilizziamo, inoltre, sono nichel tested e totalmente biodegradabili».

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare un messaggio allo stesso numero.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

È attivo anche il nostro canale Facebook: facebook.com/viverecivitanova/






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-03-2021 alle 12:20 sul giornale del 04 marzo 2021 - 932 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bQPE