Potenza Picena: il grido di allarma di Beatrice Stefoni, "lavanderie in ginocchio, non so in quanto eviteranno il disaastro"

2' di lettura 02/03/2021 - Il rientro delle Marche in zona arancione aggrava ancora di più una situazione critica per molte categorie. Da questo discoro non è esente il comparto delle pulitintolavanderie: uno dei settori tra i più colpiti dalla crisi economica innescata dalla pandemia, ma del quale si parla forse troppo poco.

A rimarcarlo è la presidente interprovinciale della categoria per Confartigianato, Beatrice Stefoni, titolare della lavanderia Jolly di Porto Potenza. «Il nostro settore lavora anche in sinergia con tutte quelle attività che sono chiuse in zona arancione – racconta Stefoni – prima, in “giallo”, qualche accenno di movimento c’era, ora le prospettive sono zero. Le difficoltà allo stato attuale sono enormi, con i pagamenti che non sono certo stati sospesi. Mai in 32 anni di attività mi era capitato di stare senza accendere il ferro o un macchinario: ci sono giorni in cui non entra nessuno in negozio. Il nostro lavoro era già cambiato: la lavanderia viene scelta per capi più particolari, pregiati: non essendoci occasioni importanti, lo stop aggrava tutto, ripercuotendosi pure su di noi. Abbiamo chiesto in tante occasioni allo Stato di rivolgere uno sguardo anche verso noi, perché il calo è abbastanza elevato. Non so quanti di noi riusciranno a sopravvivere a questo disastro».

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare un messaggio allo stesso numero.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

È attivo anche il nostro canale Facebook: facebook.com/viverecivitanova/


da Confartigianato Imprese
Macerata - Ascoli Piceno - Fermo





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-03-2021 alle 12:28 sul giornale del 03 marzo 2021 - 965 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bQEw