Maura Magrini è il nuovo presidente dell’Ente Regionale per il Diritto allo Studio

1' di lettura 02/03/2021 - Sarà Maura Magrini (Università di Urbino) a guidare il Consiglio d’amministrazione dell’Erdis (Ente regionale per il diritto allo studio universitario) nei prossimi cinque anni, subentrando a Giovanni di Cosimo, che ha presieduto l’ente dal momento della sua nascita. La nomina è stata decretata dall’ Assemblea legislativa con 19 voti.

Ad affiancarla, in qualità di Vice, sarà Andrea Spaterna (Università di Camerino), che ha ottenuto dall’Aula 8 consensi. Entreranno a far parte del Consiglio, inoltre, Alberto Manelli (Università Politecnica delle Marche) e Stefano Villamena (Università Macerata). La durata dell’incarico è per l’intera legislatura.

Completerà l’organismo un rappresentante degli studenti, designato dal Consiglio studentesco delle università regionali e dall’Afam (Alta formazione artistica, musicale e coreutica), che resta in carica per dodici mesi ed è sostituito, a rotazione, da un rappresentante di un altro ateneo o della stessa Afam.

L'Erdis, costituito attraverso la legge del febbraio 2017, a cui nel corso del tempo sono state appartate alcune modifiche, ha sostituito i vecchi Ersu provinciali nelle funzioni di gestione del personale, monitoraggio e vigilanza sui servizi erogati, stipula delle convenzioni con le università marchigiane. La normativa del 2017 contempla anche la messa in essere della Conferenza regionale per il diritto allo studio e l’adozione del Piano, proposto su iniziativa della Giunta e con durata triennale, che definisce gli obiettivi da perseguire e gli indirizzi per la gestione dell’intero sistema. In attuazione di quest’ultimo ed in conformità alle disposizioni statali in materia, si procede all’approvazione di un apposito Programma regionale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-03-2021 alle 14:33 sul giornale del 02 marzo 2021 - 165 letture

In questo articolo si parla di attualità, università, studenti, ersu, marche, Assemblea legislativa delle Marche, erdis marche, erdis urbino, comunicato stampa, riritto allo studio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bQG5





logoEV