Porto, Carassai stoppa i sussurri: "Che attendibilità hanno comunicati anonimi da chi non sa che Cantone non guida più l'Anac?"

3' di lettura 27/02/2021 - Le polemiche di queste settimane che hanno impiegato fiumi di inchiostro rispetto ad un eventuale progetto sul porto denotano sicuramente attenzione da parte di molti in città ma non scattano la fotografia reale di tutta la vicenda. Per questo, è necessario mettere un punto.

Primo perché, diversamente da quanto fatto credere da una fonte anonima che rilascia note alla stampa senza metterci la faccia e presentarsi pubblicamente, vengono riportate inesattezze e sola volontà di disseminare disinformazione e allarmismo presso i cittadini e le categorie interessate.

Poi, e questo è molto importante, nessun atto o proposta progettuale è stata concretamente presentata alla nostra Amministrazione Comunale.

L’attuale Prg del Comune di Civitanova Marche, per l’area Portuale (intesa come aree a terra), rimanda ad una pianificazione attuativa ai sensi della delibera di giunta regionale n. 1711 del 28/12/2005. Appare del tutto impropria le dichiarazioni del comunicato in quanto tale pianificazioneè disciplinata dalla normativa prevista dal Piano Regionale dei Porti approvato con delibera regionale n. 149 del 02/02/2010. Infatti questa normativa, individua una serie di soggetti che non possono rendersi tra loro “autonomi” nella assunzione di atti approvativi e sono: il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del Mare, la Regione Marche, l’Agenzia del Demanio (per gli aspetti dominicali), la Soprintendenza ai Beni Culturali e Paesaggistici, la Provincia e, da ultimo, e sottolineo da ultimo, il Comune.

La procedura di legge, in nessun caso, può procedere ad un affidamento diretto ad un solo soggetto privato (proponente), in quanto la stessa disciplina normativa prevede varie ed articolate forme di evidenza pubblica e di partecipazione ai sensi delle quali, qualunque soggetto economico, pubblico e/o privato, può partecipare per essere scelto quale soggetto attuatore, in regime di libera concorrenza.

Gli organi competenti dovranno quindi, confrontarsi e valutare tutte la variabili progettuali, privilegiando quelle che potranno dare la maggiore garanzia di sostenibilità economico-sociale ed ambientale nel prevalente interesse pubblico generalizzato con confronto attivo degli organi politici e con tutte le forze economiche. Tutto quanto espresso è per fare finalmente chiarezza rispetto a tanto chiacchiericcio e a fantomatici comunicati anonimi che, non solo si fanno portatori di erronee informazioni e di regole che non conoscono, ma che neanche sanno che il dottor Cantone non è più presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione ma è il dottor Giuseppe Busia. Già solo questa evidenza dovrebbe far riflettere sull’attendibilità dei contenuti e la serietà del comitato anonimo che si nasconde dietro a un nome di fantasia su un profilo di un noto social network».

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare un messaggio allo stesso numero.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

È attivo anche il nostro canale Facebook: facebook.com/viverecivitanova/






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-02-2021 alle 16:34 sul giornale del 01 marzo 2021 - 238 letture

In questo articolo si parla di attualità, civitanova marche, comune di civitanova marche, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bQgB





logoEV
logoEV