Morrovalle: nuovo polo scolastico, affidati i lavori, "obiettivo partire a marzo"

3' di lettura 20/01/2021 - Obiettivo il mese di marzo per la posa della prima pietra del nuovo polo scolastico in via Liguria. Sul finire del 2020 l’Inail ha provveduto all’aggiudicazione definitiva dell’appalto al raggruppamento temporaneo di imprese composto dalla aquilana Consorzio Stabile Rennova e dalla casertana Costruzioni e prefabbricati Tommaso Verrazzo e una volta superati gli ultimi cavilli tecnici si potrà davvero partire con il cantiere.

«Bisogna attendere i canonici 35 giorni per passare dall’aggiudicazione alla firma del contratto e questo termine scadrà il 3 febbraio – precisa il sindaco Stefano Montemarani – una volta completati tutti gli ulteriori controlli e adempimenti di legge si potrà partire effettivamente con i lavori. A spanne, l’Inail ci ha indicato il mese di marzo come quello probabile per l’apertura effettiva del cantiere».

La gara di appalto nei mesi scorsi aveva avuto più di qualche turbolenza. Il bando era stato pubblicato il 16 luglio, dando tempo fino all’11 settembre alle imprese interessate per presentare le domande di partecipazione. Si presentarono in 14, ma una di queste venne esclusa per motivazioni tecniche legate alla mancanza di alcune documentazioni richieste. L’impresa tagliata fuori ha però presentato ricorso ed è stata riammessa alla gara avendo motivato le proprie rimostranze. La commissione di gara si è poi riunita il 3 dicembre e, valutando le offerte arrivate, ha appunto affidato i lavori al tandem Rennova-Verrazzo, che si è aggiudicato l’appalto proponendo un corposo ribasso: dai 7 milioni di partenza si è scesi a 5,7.

La nuova scuola sarà moderna e dotata di ogni comfort per i ragazzi che accoglierà, ovvero gli allievi delle elementari di via Piave a Morrovalle e quelli di via Giotto a Trodica. Ma, naturalmente, il progetto guarda avanti e prevede spazi anche per un aumento di alunni. Realizzata in adiacenza alla scuola media esistente, in posizione baricentrica tra il centro storico e l’area di sviluppo della città, costituirà un polo per un’offerta formativa in continuità anche strutturale per gli alunni tra i 6 e i 13 anni. Le aule saranno 24 e potranno accogliere fino a 624 bambini. La scuola si svilupperà su due livelli per un totale di quasi 4 mila metri quadrati. Il progetto prevede anche la realizzazione di 36 servizi igienici, uffici, una palestra, una sala mensa con circa 160 posti, 3.200 metri quadri di verde e 550 metri quadri di parcheggi, il tutto su tre blocchi edilizi.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

È attivo anche il nostro canale Facebook: facebook.com/viverecivitanova/






Questo è un articolo pubblicato il 20-01-2021 alle 19:30 sul giornale del 21 gennaio 2021 - 564 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bKlq