Potenza Picena: da mercoledì trasferite le cinque classi del Coloramondo, "situazione che sarà risolta in qualche mese"

3' di lettura 18/01/2021 - In riferimento alla chiusura precauzionale di una parte del plesso scolastico dell’istituto comprensivo Raffaello Sanzio di Porto Potenza che ha coinvolto tre classi della primaria e due dell’infanzia, si comunica che da mercoledì 20 gennaio riprenderanno le attività didattiche ed educative presso le aule scolastiche della scuola "Giacomo Leopardi" di via dello Sport a Potenza Picena.

Per quel che concerne i trasporti, restano invariati i punti di raccolta (cioè nelle prossimità del domicilio) a tutti i bambini che già usufruiscono del trasporto scolastico. Verrà garantito, inoltre, il trasporto gratuito con unico punto di raccolta davanti al plesso Coloramondo in viale Piemonte a Porto Potenza per i bambini che dal 20 gennaio inizieranno ad usufruire dello scuolabus, così come comunicato ai genitori interessati. Le alunne e gli alunni che utilizzano il trasporto scolastico scenderanno davanti agli ingressi della scuola mentre i bambini che verranno accompagnati dai familiari, per ragioni di sicurezza, dovranno lasciare le automobili al di fuori del cancello e i bambini dovranno essere accompagnati da un adulto all'ingresso della scuola, salvo casi particolari per cui dovrà essere richiesta autorizzazione. L’ingresso sarà quello dell'Infanzia ovvero accanto alla bocciofila. In ogni pulmino sarà presente un assistente a bordo per la sorveglianza. Gli spazi individuati sono aule didattiche delle dimensioni tali da rispettare la normativa del distanziamento sociale dettata dal covid-19 e potranno usufruire anche del giardino. I servizi igienici sono nelle immediate vicinanze delle aule, di utilizzo esclusivo delle cinque classi di Porto Potenza e separati per i bambini dell'infanzia da quelli dei bambini della primaria. Il pasto sarà servito tramite lunch box, preparato nella cucina presente nello stesso plesso scolastico. In questi giorni si sta provvedendo all’allestimento delle aule.

Quella del trasferimento al capoluogo è una soluzione temporanea (di qualche mese) ed ha la finalità di non interrompere le lezioni. L’amministrazione comunale ringrazia per la preziosa collaborazione le dirigenti scolastiche di entrambi gli istituti comprensivi, i docenti, i rappresentanti di classe, i cdi e tutte le famiglie. Pur comprendendo il disagio derivante dal cambiamento di sede scolastica va precisato che l’ordinanza del sindaco è stato un atto dovuto derivante da una relazione tecnica specifica richiesta dalla stessa amministrazione comunale a tutela dell’incolumità e salvaguardia dei bambini e degli operatori scolastici. La giunta municipale resta, tuttavia, a disposizione per qualsiasi chiarimento o informazione in merito.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

È attivo anche il nostro canale Facebook: facebook.com/viverecivitanova/






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-01-2021 alle 10:24 sul giornale del 19 gennaio 2021 - 197 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bJRB





logoEV
logoEV