Atletica: Ancona, le prime gare dell'anno Palaindoor

2' di lettura 17/01/2021 - Nel meeting di apertura il mezzofondista Dieng conquista gli 800 metri. Domani doppia sessione: dalle 9.15 del mattino e poi dalle 15.15 del pomeriggio, tutto in diretta streaming su atletica.tv.

Partita la stagione 2021 del Palaindoor di Ancona, con il meeting inaugurale che lancia l’attività al coperto. È il bentornato all’atletica nell’impianto del capoluogo dorico, quando mancano tre settimane all’inizio delle rassegne tricolori.

Intanto si gareggia nelle prime riunioni nazionali, valide come qualificazione ai campionati italiani, per ritrovare lo spirito agonistico in sicurezza e nel rispetto delle attuali norme. Tra i protagonisti, il mezzofondista marchigiano Ndiaga Dieng che si aggiudica gli 800 metri in 1’53”54, a circa mezzo secondo dal personale indoor.

Per il 21enne dell’Atletica Avis Macerata, più volte sul podio internazionale a livello paralimpico, c’è il successo davanti a Nicolas Pavoni (Rcf Roma Sud, 1’54”09). Poi è settimo Federico Falappa (Team Atl. Marche), 1’59”72 per la promessa di Filottrano, e nono lo junior Federico Vitali (Atl. Avis Macerata), al personale indoor con 2’00”03, mentre Giuseppe Ugolini (Olimpia Amatori Rimini) toglie oltre due secondi alla migliore prestazione italiana master SM60 con 2’14”37.

Nei 60 ostacoli juniores finisce quarto Sebastiano Compagnucci (Atl. Avis Macerata) con 8”62 e chiude sesto Lorenzo Agostini (Asa Ascoli Piceno), 8”76. Sulla stessa distanza l’allieva Succes Festus (Atl. Fabriano) corre due volte in 9”30 per il sesto posto. Nel triplo si piazza quinto Nicola Sanna (Sef Stamura Ancona) che atterra alla misura di 14.02, all’esordio nella categoria juniores, e nella gara dedicata agli allievi è terzo Mattia De Angelis (Asa Ascoli Piceno) a 12.83. Molto combattuto il lungo femminile, con lo stesso risultato di 5.74 per due atlete: Emma Corbelli (Self Atl. Montanari & Gruzza Reggio Emilia), che vince grazie alla seconda miglior misura, ed Elisabetta De Andreis (Acsi Campidoglio Palatino), quindi a un solo centimetro Anna Menz (Atl. Firenze Marathon) con 5.73. Decima la marchigiana Martina Ruggeri (Atl. Fabriano), 5.32.

Nell’alto pari merito a 1.77 per la campionessa italiana promesse Marta Morara (Atl. Lugo) e Nicole Romani (La Fratellanza 1874 Modena), prima di chiudere entrambe con tre nulli a 1.81, poi settima Melissa Michelotti (Sport Atl. Fermo) e ottava Mara Marcic (Atl. Avis Macerata) con 1.61. Nel corso della manifestazione è stato ricordato con un applauso a due anni dalla scomparsa Alessio Giovannini, che proprio al Palaindoor aveva iniziato a raccontare l’atletica.

Domani un’intera giornata di gare, sempre per l’organizzazione del Comitato regionale FIDAL Marche guidato dal neo presidente Simone Rocchetti. Si ricomincia alle 9.15 mentre alle 15.15 scatterà la sessione pomeridiana, tutto in diretta streaming su www.atletica.tv.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-01-2021 alle 12:02 sul giornale del 18 gennaio 2021 - 129 letture

In questo articolo si parla di sport, atletica, redazione, fidal marche, territorio, gare, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bJMU





logoEV
logoEV