La campagna #ioapro1501 non fa breccia a Civitanova: nessuna sanzione elevata nella serata di venerdì

2' di lettura 16/01/2021 - Qualche timore c’era dopo il caso del ristorante di Cingoli di qualche giorno fa, ma alla fine il buonsenso ha prevalso. Non ha fatto breccia a Civitanova l’iniziativa #ioapro1501, con la quale si invitavano baristi e ristoratori a tenere aperte le loro attività anche oltre gli orari di chiusura imposti dai dpcm contro la pandemia da covid-19.

Le forze dell’ordine non segnalano alcuna violazione nella serata di venerdì, segno che almeno la stragrande maggioranza delle attività hanno deciso di non violare la legge, rischiando così anche multe e chiusure ulteriori. D’altro canto, anche nel resto del territorio maceratese e marchigiano i casi di attività che hanno aderito alla protesta sono davvero sporadici. Le uniche segnalazioni arrivano da Porto Recanati, dove a forzare la mano è stato il Caffè del Corso dell’ex candidata leghista Emanuela Addario, e da Montegranaro, dove il ristorante Villa Bianca ha aperto per cena accogliendo addirittura 25 clienti: ma l’arrivo di carabinieri e polizia ha fatto fioccare multe per tutti.

Nonostante la frangia più dura della protesta sia rimasta isolata, che ci sia malcontento è ovviamente innegabile. Se n’è fatta portavoce nei giorni scorsi Confartigianato. «Ciò che è stato fino ad ora messo in campo dal Governo non è abbastanza. Ci aspettiamo uno sforzo ancora maggiore per venire incontro alle esigenze reali di migliaia di famiglie ed imprese. Scelte chiare e rapide, perché l’economia rischia di morire», questo il monito di Giorgi Menichelli, segretario generale dell’associazione.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

È attivo anche il nostro canale Facebook: facebook.com/viverecivitanova/






Questo è un articolo pubblicato il 16-01-2021 alle 10:35 sul giornale del 17 gennaio 2021 - 231 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere civitanova, articolo, marco pagliariccio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bJH8





logoEV