Pioggia di contributi per le società sportive, il Comune mette sul piatto centinaia di migliaia di euro

4' di lettura 15/01/2021 - «L’incidenza della pandemia da covid-19 sullo svolgimento delle attività sportive a Civitanova Marche è stata enorme, ma ogni società ha ricevuto il costante supporto dell’amministrazione comunale, che ha tra l’altro messo in campo diverse misure per consentire una gestione senza soluzione di continuità degli impianti cittadini», dichiara il sindaco Fabrizio Ciarapica, assessore allo Sport, riferendo alcuni dati dell’anno che si è chiuso da poco.

«Il settore sportivo è stato fortemente colpito dalla pandemia – spiega il primo cittadino – la giunta ha voluto fornire massima attenzione alle società sportive, che non si sono arrese, pur con tutte le specifiche imposte dalla pandemia in atto. Fatta salva l’interruzione dell’utilizzo delle strutture per alcuni periodi circoscritti, in conformità ai provvedimenti che hanno imposto il lockdown generalizzato a salvaguardia della salute pubblica, le attività sono proseguite ed hanno consentito a tanti ragazzi di allenarsi. Inoltre, l’amministrazione ha compartecipato, nello scorso mese di settembre, in piena sicurezza, all’organizzazione di grandi eventi di specifico interesse per l’ambito sportivo, come l’International Motor Days e il King & Queen Beach Volley Tour, oltre alla gara nazionale di triathlon».

Il Comune ha garantito a ciascun soggetto gestore degli impianti sportivi comunali il consueto contributo annuale in misura piena, senza decurtazioni riferite ai disposti lockdown e conseguente mancato utilizzo. Il relativo onere sostenuto dal Comune, per il complessivo importo di 205.997,86 euro, ha così consentito, pure in un periodo connotato dalle criticità riconducibili alla pandemia in essere, la regolare fruibilità da parte della cittadinanza tutta dei seguenti impianti, in gestione alle società/associazioni di seguito indicate: United Civitanova (campo di calcio “Don S. Contigiani” – quartiere Risorgimento, via Ugo Bassi); Vis Civitanova (campo di calcio Fontespina, via Saragat); Virtus Basket Civitanova (palestra comunale, via Ginocchi); Feba Civitanova (palestra comunale di Civitanova Alta); Sacrata Pallavolo (tensostruttura comunale di via Tacito); Roller Civitanova (pattinodromo comunale “A. Campitelli”, via Carnia); Academy Civitanovese (campo di calcio comunale di Civitanova Alta); circolo Acli Sma (complesso polisportivo di Santa Maria Apparente). Per quanto concerne l’attività di custodia del Polisportivo Comunale, comprendente il campo di calcio principale, l’antistadio e la palestra annessa, come previsto per le altre realtà, nonostante i periodi di fermo imposti dai vari lockdown non si è provveduto ad alcuna decurtazione del compenso spettante all’associazione Anthropos di Civitanova Marche.

Oltre al contributo di gestione, l’ente, per meglio supportare le società sportive in un periodo di forte crisi legato a stretto filo alla pandemia in essere, ha ulteriormente disposto di mettere in campo una serie di interventi di protezione sociale, tra cui un contributo aggiuntivo alle associazioni sportive che gestiscono impianti comunali, da erogare a domanda dei soggetti interessati e pari al canone di concessione 2020 dovuto da ciascun singolo gestore di impianti. In concreto, a ciascuno dei soggetti gestori degli impianti sopra menzionati è stato erogato un contributo di 5 mila euro, vale a dire l’importo del canone annuo di gestione per ciascun impianto (di diverso importo per il circolo Acli sma, essendo per questo soggetto più contenuto il canone annuo di concessione). Inoltre, l’amministrazione comunale, nell’ambito delle misure economiche varate a sostegno dei redditi colpiti dall’emergenza da covid-19, ha costituito un fondo di 100 mila euro da destinare a contributi in favore di società sportive (importo unitario massimo di ciascun contributo di mille euro). «Mi preme ringraziare – conclude Ciarapica – quanti si sono impegnati ed hanno lavorato per garantire in corso d’anno il rispetto delle direttive da parte dei numerosi fruitori. Non è stato facile stare dietro all’eterogenea produzione normativa adottata (ai vari livelli, nazionale, regionale, locale) da parte delle autorità competenti. Ma grazie all’impegno di tutti, possiamo dire che anche il 2020 è stato un anno di sport».

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

È attivo anche il nostro canale Facebook: facebook.com/viverecivitanova/






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-01-2021 alle 13:55 sul giornale del 16 gennaio 2021 - 150 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bJyp