L'opposizione si schiera in blocco per lo screening di massa: "Fare il tampone è un dovere civile e morale"

1' di lettura 14/01/2021 - Fare il tampone è un dovere civile e morale. Invitiamo pertanto tutti i cittadini a partecipare questo fine settimana (fino a domenica 17 gennaio alle ore 20) allo screening di massa per Covid-19 organizzato dalla Regione e dall’Asur.

Basta recarsi al Palarisorgimento in via Ginocchi dalle 8 alle 20 per sottoporsi ad un tampone gratuito. E’ importante dedicare un po’ di tempo per tutelare la propria salute e quella degli altri. L’adesione di tanti al progetto si traduce in un risultato importante per il contenimento del contagio. Se infatti, si individua un positivo, si può bloccare la diffusione. Lo screening si rivolge ai cittadini che non hanno sintomi ma che potrebbero aver contratto il virus ma non sapendolo continuano normalmente la loro vita sociale e di relazione.

I consiglieri comunali

Giulio Silenzi, Mirella Franco, Yuri Rosati (Pd)

Stefano Mei (Movimento 5 Stelle)

Pier Paolo Rossi (Civitanova Cambia)

Marco Poeta (La nuova città)

Tommaso Corvatta (Futuro in Comune)

Stefano Ghio

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

È attivo anche il nostro canale Facebook: facebook.com/viverecivitanova/






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-01-2021 alle 16:18 sul giornale del 15 gennaio 2021 - 163 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bJpC





logoEV
logoEV