Basket: il ricordo di Attilio Pierini sulle nuove canotte della Rossella

4' di lettura 25/11/2020 - Si avvicina sempre più l’esordio in campionato della Rossella Civitanova, attesa domenica (palla a due ore 18) dalla trasferta sul campo della Rennova Teramo. La giornata odierna è stata quella della presentazione dei completi da gioco che proprio da domenica la squadra di coach Mazzalupi indosserà in campo.

Per l’occasione, una delegazione virtussina è stata ospite del quartier generale di Fonderie Valchienti, storico partner biancoblu il cui logo campeggerà sui pantaloncini da gioco. Un rapporto, quello con la storica azienda civitanovese, nato proprio sul campo da basket.

«Ho giocato per tanti anni a basket, partendo dal settore giovanile civitanovese, e ho mantenuto un rapporto di amicizia con tante persone che oggi sono l’ossatura della Virtus – ricorda Giuseppe Malaccari, terza generazione di una famiglia che aveva creato questa impresa nel 1971 – lasciato il basket giocato ho deciso di restare in questo mondo in modo diverso, sostenendo la squadra della mia città come sponsor prima del Picchio e ora anche con la Virtus. Nel 2021 festeggeremo i 50 anni di attività, portiamo avanti una tradizione di famiglia che ci hanno tralasciato i nonni prima e i nostri genitori poi. Questa è una fonderia di secondo livello, ossia acquistiamo materiali a seconda della commessa del cliente e lavoriamo in moltissimi settori, visto che la ghisa è utilizzata in svariati settori».

A seguire da vicino la “creazione” della canotta è stato il direttore sportivo della Virtus Mario Tessitore. «Innanzitutto un grazie di cuore a Giuseppe e a tutti gli altri sponsor che in un momento così particolare ci danno una mano e ci permettono di portare avanti tutta l’attività, sia giovanile che di prima squadra – sottolinea Tessitore – la canotta nasce da un rapporto iniziato anni addietro con lo sponsor tecnico Macron, ogni anno stiamo cercando di inserire qualche elemento nuovo, qualcosa di particolare che possa essere accattivante sia per i tifosi che per gli sponsor. In questa ottica abbiamo deciso di proporre due soluzioni grafiche diverse per la versione casa e quella trasferta. Poi abbiamo voluto inserire sulla fascia laterale la sigla AP8, in ricordo del nostro caro Attilio».

Un’iniziativa, quella del ricordo di Attilio Pierini, che la società ha voluto fortemente e che anche la squadra ha sposato in maniera unanime, a partire da quel Lorenzo Andreani che di “Attila” era grande amico. «Fa tanto piacere che la società abbia voluto ricordarlo così – ha evidenziato il play biancoblu – però fa strano ed è tosta tutti i giorni. È stata una cosa durissima per tutti, io personalmente faccio ancora fatica ad affrontarla. Tornando a noi, le ultime due settimane ci hanno visto lavorare molto meglio, abbiamo aumentato molto l’intensità, siamo pronti per iniziare».

Capitan Francesco Amoroso invece sta cercando di recuperare la forma migliore dopo le dure settimane trascorse per cercare di debellare il coronavirus. «Ho avuto la febbre per qualche giorno, ma sono stato fortunato perché il virus mi ha colpito in forma abbastanza leggera – spiega Amoroso – è stata dura più che altro rientrare dopo tre settimane a casa. Stare fermi senza poter fare granché si fa sentire, tornare in campo è stato faticoso. Spero di tornare in forma prima possibile. Si vede la differenza tra me e gli altri ora. Sulla gara di domenica posso dire che sarà Teramo a trovare una squadra diversa più che viceversa, rispetto alla gara di andata. Quella era una Rossella che stava fronteggiando da poco le assenze mia e di Milani. Vedendo il video di quella partita ho notato una Rennova forte, completa e organizzata. Ma non sono imbattibili, in Supercoppa eravamo più che altro noi in difficoltà: stavolta sarà un’altra storia».

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Recanati.
Per Whatsapp aggiungere il numero 366.9926866 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @vivererecanati o cliccare su https://t.me/vivererecanati.

È attivo anche il nostro canale Facebook: https://www.facebook.com/VivereRecanati.it






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-11-2020 alle 19:59 sul giornale del 26 novembre 2020 - 244 letture

In questo articolo si parla di sport, redazione, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bDso